Villa la Tana

523

Descrizione

Magnificenza e sfarzo queste le parole per descrivere Villa la Tana.

Antica villa medicea costruita a metà del Quattrocento e dimora di Bianca Cappello amante e poi sposa del Granduca Francesco I de’ Medici, venne successivamente ristrutturata nel Settecento, ristrutturazione che conferì un aspetto scenografico imponente alla villa.

Il viale di cipressi ci accompagna fino alla villa dove siamo accolti da una imponente scalinata e da un piccolo ninfeo a fare gli onori di casa. La scalinata è divisa in due rampe che, al centro, accolgono una grotta di forma rettangolare con un’ampia vasca decorata con applicazioni di materiale spugnoso e conchiglie.

All’interno, il primo piano è stato totalmente affrescato con grandi vedute di paesaggi marini da Antonio Carocci (1722) che definisce Villa la Tana: “la più splendida fra le ville di questa parte dei dintorni di Firenze”.

L’elemento scenografico ritorna sul retro della villa dove prospera il grande giardino di aiuole geometriche di iris e azalee.

Anche se questa villa fu denominata la Tana per le sue ridotte proporzioni, queste vengono dimenticate grazie ai materiali di pregio utilizzati, alla varietà di colori e disegni geometrici che la decorano e alla teatralità data dai diversi elementi architettonici che la compongono.

La villa è di proprietà privata e, purtroppo, non può essere visitata.

Come arrivare

[mapsmarker marker=”6″]

  • Villa

    la Tana

  • la Tana

  • la Tana

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it