Dai Gandi ai Pratesi, a Bagno a Ripoli c’è una bottega nata… nell’Ottocento! | FOTO

439

Tabacchi, generi misti, ricezione e invio pacchi, il negozio di Daniele e Fabio Pratesi ha una delle licenze più antiche del territorio di Bagno a Ripoli. Oggi gestito dai due fratelli, è stato della famiglia Gandi per oltre un secolo: dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Duemila. Prima trattoria poi tabaccheria, negozio di alimentari, forno per il pane e rivenditore di generi di ogni tipo.

Fu probabilmente Ferdinando Gandi, intorno al 1865, ad aprire un’osteria nel centro di Bagno a Ripoli, su Via Roma. Ma pare che l’attività esistesse già prima, avviata dal padre di Ferdinando, Santi Gandi.

Nella bottega vendevano polli e affini e facevano da mangiare accogliendo i clienti nel giardino sul retro del fondo attuale. Di generazione in generazione il locale passò a Faustino Gandi poi al figlio Olinto e dopo ai figli Romano e Maruzza.

Nel 1950, giovanissimo, entrò Fulvio Gandi che imparò il mestiere dagli zii Romano e Maruzza per poi ereditare, anni dopo, la licenza. Chiusa la trattoria nei primi anni Cinquanta, l’attività dei Gandi proseguì mantenendo la vendita dei generi di monopolio e, fino al 1960, il forno per il pane.

Daniele Gandi, ultimo erede della storica famiglia ripolese, oggi fa il fotografo ma da ragazzo ha lavorato anche in negozio. “Mio babbo Fulvio – racconta – entrò in negozio a dodici anni. Ci ha passato tutta la vita e almeno fino agli ultimi dieci anni di attività non ha mai fatto ferie. Il negozio rimase chiuso un solo giorno, nel 1968, quando sono nato io e poi, anni dopo, il giorno del mio giuramento per il servizio militare”.

Affiancato dalla moglie Lina Celli dal 1965, Fulvio ha portato avanti l’attività fino al 2012 vendendo tabacchi, alimentari, profumi, vini, liquori, giocattoli, gelati e accessori dei più svariati generi.

Nel 2012 i Gandi hanno ceduto la licenza e al loro posto, dietro al banco, oggi ci sono Daniele e Fabio Pratesi. Con la vendita di tabacchi, generi misti e il servizio di invio e ricezione pacchi, i due fratelli continuano la tradizione dello storico negozio di Bagno a Ripoli.

SHARE
Stefano Casprini autore per eChianti e Rossorubino.tv. Dal 2011 collabora con testate del Chianti e del territorio fiorentino