Da Bagno a Ripoli alle Marche, solidarietà per i comuni colpiti dal sisma

158

Un’opera resa possibile grazie ai fondi raccolti da Vab, soci Coop sezione di Bagno a Ripoli, Sms di Rimaggio, Circolo “Lo Stivale” di Candeli, Sms di San Donato, Crc Antella, dai dipendenti delle Gallerie degli Uffizi.

Il grande cuore di Bangno a Ripoli nelle messaggio di Francesco Casini:

“A quasi due anni dal tremendo terremoto che colpì il centro Italia” – scrive Francesco Casini -“continua senza sosta il legame di solidarietà della comunità di Bagno a Ripoli verso uno dei comuni più colpiti dal sisma. Proprio in questi giorni, alcuni volontari ripolesi hanno scelto di passare le loro ferie a Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata, per costruire la struttura in legno che potete vedere nella foto, che ospiterà la nuova sede della Protezione civile e della Pro loco. Un’opera resa possibile grazie ai fondi raccolti da Vab, soci Coop sezione di Bagno a Ripoli, Sms di Rimaggio, Circolo “Lo Stivale” di Candeli, Sms di San Donato, Crc Antella, dai dipendenti delle Gallerie degli Uffizi e grazie al contributo gratuito dell’ingegnere Alessandro Cini e delle aziende ripolesi Sartini srl e 2A srl che hanno messo a disposizione la loro professionalità, la loro manodopera e i materiali. Un nuovo punto di inizio per una comunità come quella di Castelsantangelo sul Nera che prima del sisma dell’agosto 2016 viveva di turismo e che oggi, nonostante la ferita del terremoto sia ancora evidente nelle macerie di tante case del paese, non vuole mollare e sta reagendo con forza. Il mio ringraziamento va a tutti i nostri concittadini che hanno contribuito a questo risultato e in particolar modo ai nostri volontari che proprio adesso si trovano a Castelsantangelo. Nei prossimi mesi parteciperemo all’inaugurazione ufficiale della struttura per portare tutta la vicinanza della nostra comunità. Complimenti ragazzi!”