Film e musica con “I Nibelunghi”, all’Oratorio di Santa Caterina

11

Sabato 26 gennaio prosegue la rassegna dedicata all’immaginario dell’età di mezzo

Nuovo appuntamento con “Medioevo Fantastico”, la rassegna di incontri, proiezioni e concerti dedicata all’immaginario dell’età di mezzo organizzata dal Comune di Bagno a Ripoli. Sabato 26 gennaio all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote (via del Carota 31, località Ponte a Ema, ore 16.30), per il ciclo “Medioevo in pellicola”, iniziativa dedicata alla serie cinematografica epico-fantastica “I Nibelunghi” firmata dal regista austriaco Fritz Lang nel 1924. In programma la proiezione del film muto “La morte di Sigfrido (Die Nibelungen: Siegfried)” che narra le gesta del figlio del re Sigismondo, sovrano dei Nibelunghi, e del suo amore per Crimilde, la bellissima sorella di Gunther, re dei Burgundi.

La visione della pellicola sarà preceduta da un’introduzione a cura di Alberto Peraldo, docente di linguaggi audiovisivi, e accompagnata dalla cornice musicale che avrà come protagoniste Margherita Naldini al contrabbasso e Spela Mastnaka alle percussioni, impegnate in una suggestiva improvvisazione che andrà a sovrapporsi alle immagini del film.

La rassegna “Medioevo Fantastico” si concluderà sabato 2 febbraio con un nuovo evento dedicato al grande schermo. Il professore Alberto Peraldo introdurrà la proiezione de “Il Golem – Come venne al mondo” di Carl Boese e Paul Wegener (1920) accompagnata dalla “Musica degenerata”, come negli anni ’30 del secolo scorso il governo nazista definì in senso dispregiativo alcune forme musicali considerate decadenti, che impegnerà Stefano Zanobini alla viola.