Amici di Vicchio di Rimaggio: il 15 giugno inizia la 20.a edizione!

41

Coraggiosamente, ma con rispettosa e virtuosa prudenza, a Bagno a Ripoli, l’Associazione Amici di Vicchio di Rimaggio, riprende la musica dal vivo nel primo giorno di apertura dopo questi mesi di lockdown, con la prima serata di Musica da camera in San Lorenzo a Vicchio di Rimaggio, quest’anno alla sua 20.a edizione.

Sul sagrato della suggestiva chiesetta duecentesca di San Lorenzo, il prossimo lunedì 15 giugno alle ore 21.00 viene presentato un primo appuntamento affidato a due fantastici giovani concertisti emergenti – il violinista Emanuele Brilli e il pianista Sergio Costa – a significare simbolicamente e con forza un momento di rinascita per uscire da questo grave momento.
L’ultima normativa anticovid19 permette infatti la riapertura delle attività di spettacolo proprio a partire dal prossimo 15 giugno.
Naturalmente si prendono tutte le precauzioni previste dalla normativa attuale: l’uso delle mascherine, la predisposizione di dispenser per sanificazione delle mani, la sanificazione dei servizi igienici, il distanziamento interpersonale di almeno un metro, la segnaletica informativa per gli spettatori, la misurazione della temperatura e in generale le misure per evitare assembramenti di qualsiasi tipo.

La scelta di riprendere in questo momento estivo permette di realizzare le serate all’aperto (oppure in caso di maltempo anche all’interno della Chiesa, prevedendo però posti contingentati e percorsi obbligati, con uscita in direzione opposta all’entrata, attraverso la sagrestia e l’annesso museo).
La particolare conformazione architettonica della Chiesa di S. Lorenzo consente infatti anche la realizzazione di incontri all’aperto. La Chiesa è dotata di un ampio loggiato esterno che può ospitare i musicisti (oltre a qualche spettatore) e trasmettere con buona risposta acustica il suono allo spazio circostante. Il loggiato è prospiciente il grandissimo sagrato, dove possono essere disposte un consistente numero di sedie per gli spettatori in piena sicurezza, nei termini normativi riguardanti anche il distanziamento sociale.

La partecipazione alle serate avviene esclusivamente previa prenotazione, in modo da poter prevedere e controllare l’afflusso delle persone (fino al numero consentito) dotate degli appositi strumenti di protezione. Una capienza nel sagrato di 50 persone circa permette un sicuro distanziamento sociale (e quasi altrettanti posti opportunamente distanziati sono disponibili all’interno della chiesa in caso di maltempo).

La richiesta di prenotazione avviene attraverso messaggio Whatsapp o SMS al 3492384256.

La formula dell’incontro con intervallo socialmente aggregante naturalmente non sussiste e, anzi, la serata presenta un programma di durata opportuna in un’unica soluzione e senza intervallo. Peraltro, si implementano le possibilità di dialogo di spettatori ed appassionati con divulgazione e partecipazione anche virtuale alle attività, attraverso i mezzi social e la pagina Facebook degli Amici di Vicchio di Rimaggio.
Il Duo Brilli-Costa propone una locandina dedicata a Mozart e Beethoven. Del musicista salisburghese propone le gradevolissime bucoliche 12 Variazioni realizzate sul tema della canzone francese La Bergèré Celimène (La pastorella Celimène), oggi relativamente poco frequentate, ma autentico hit della Hausmusik fin dall’epoca della composizione (1781). Dello stesso autore, segue la Sonata K 301 in Sol maggiore, scritta nel 1778, ma in qualche modo espressivamente legata ad uno stesso clima pastorale e gioioso, riscontrato nelle Variazione cirtate. Chiude il programma la Sonata op. 12 n. 1 di Beethoven in re maggiore, in cui fin dall’esordio il musicista di Bonn esprime il piglio scattante ed eroico, reale inconfondibile cifra distintiva anche nelle pagine giovanili.

Nel solco della tradizione degli Amici di Vicchio, accanto a promettenti e frizzanti nuove leve compaiono punte di diamante del concertismo internazionale: fin d’ora è programmato un attesissimo secondo appuntamento estivo, giovedì 16 luglio, che vedrà protagonista il celebre pianista Andrea Lucchesini, sia in veste solistica, sia in duo pianistico con la partecipazione di Valentina Pagni. La serata monografica dedicata a Schubert offre l’ascolto di due grandi capolavori della sua ultima stagione creativa del 1828: la Sonata in la maggiore D 959 e la Fantasia in fa minore D 940. Entrambi soci e amici storici dell’Associazione Amici di Vicchio di Rimaggio, Andrea Lucchesini e Valntina Pagni hanno voluto accogliere con entusiasmo l’invito a partecipare e dare un contributo fondamentale al forte impulso di ripresa che l’associazione vuole perseguire.

Ingresso libero e responsabile fino a esaurimento posti con prenotazione– ore 21.00
Sagrato della Chiesa di S. Lorenzo a Vicchio di Rimaggio, via Vicchio e Paterno – Bagno a Ripoli

È possibile sostenere l’iniziativa divenendo soci dell’Associazione Amici di Vicchio di Rimaggio, contattando il 349 2384256

La stagione musicale è patrocinata dal Comune di Bagno a Ripoli

Concorrono al sostegno dell’iniziativa:
Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze
Banca di Credito Cooperativo di Pontassieve – Agenzia di Bagno a Ripoli
Unicoop Firenze – Sezione Soci Bagno a Ripoli
Publiacqua
Ditta Bussotti e Fabbrini – Firenze
Rete Toscana Classica
Generali Assicurazioni – Firenze (V. del Pollaiolo, 111c)
Eugenio Calzature
La Gargotta – Trattoria – Bagno a Ripoli