Nuovi investimenti, aiuti alle famiglie e tasse invariate: approvato il bilancio di previsione 2021

13

Il via libera dal Consiglio comunale nella seduta di mercoledì scorso. Il sindaco Casini: “Un bilancio che risente dell’emergenza sanitaria ma sano e improntato all’equità, si mantengono intatti i servizi senza toccare le aliquote comunali”. Previsti 5milioni di euro per ampliare la scuola Redi. 2,6 milioni per welfare e servizi primari. Oltre 100mila euro di aiuti a imprese, associazioni culturali e sportive

Un bilancio nato nel solco di un 2020 segnato dalla crisi sanitaria. Ma nonostante le difficoltà, un bilancio sano, che mantiene intatti i servizi primari e gli investimenti per il territorio, senza aumentare le tasse a carico dei cittadini. Il Consiglio comunale di Bagno a Ripoli nella seduta di mercoledì 23 dicembre ha dato il via libera con un’ampia maggioranza alla manovra economico-finanziaria che stabilisce investimenti e spese per i prossimi dodici mesi. Un “bilancio frutto dell’emergenza sanitaria”, lo definisce il sindaco Francesco Casini, ma tuttavia “sano, equo e virtuoso” nel quale, tra le varie voci che lo compongono, spiccano le spese in conto capitale destinate a scuola, educazione, infrastrutture e viabilità, welfare e servizi: gli investimenti per il territorio e la comunità.

Oltre 5,2 milioni di euro sono previsti per l’ampliamento e la riqualificazione della nuova scuola Redi tramite l’accensione di un mutuo con la Cassa depositi e prestiti. Circa 3,6 milioni sono invece impegnati per la realizzazione della nuova scuola del Padule già in cantiere. È inoltre allo studio l’operazione tramite project-financing di un nuovo asilo nido a Ponte a Niccheri per i bambini 0-36 mesi. Sul fronte infrastrutture, oltre 1,5 milioni sono previsti per la realizzazione della Linea 3.2 della tramvia, mentre a 2,3 milioni ammonta l’impegno del Comune per la realizzazione della Variante di Grassina, che nei prossimi vedrà riaprire i lavori.

Quasi mezzo milione di euro è stato previsto per il ripristino e il consolidamento della sede stradale di via di Terzano e via del Bigallo e Apparita i cui progetti sono terminati. Sono previsti interventi sugli impianti sportivi comunali per oltre 1,2 milioni. Si manterranno intatte le risorse, pari a 2,6 milioni di euro, per i servizi primari e in particolare per l’assistenza sociale, la scuola, i servizi educativi, le politiche ambientali, i servizi pubblici e alla persona. Previsto inoltre un fondo di emergenza straordinario per supportare imprese e famiglie, associazioni culturali e sportive che hanno risentito degli effetti della crisi sanitaria: a questo scopo il Comune ha stanziato una prima tranche di oltre 100mila euro (che sarà incrementata nel corso dell’anno) per erogare una serie di contributi a fondo perduto per ristori e abbattimento costi fissi.

Per quanto riguarda le entrate, resteranno invariate le aliquote comunali (e vengono mantenute le agevolazioni fiscali già previste). Sono previsti introiti di circa 750mila euro dalla lotta all’evasione fiscale. Mentre circa 735mila euro proverranno dagli oneri di urbanizzazione, cifra questa al netto dell’intervento del nuovo Viola Park.

“Nonostante il periodo straordinariamente difficile – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini – abbiamo costruito un bilancio virtuoso e sano, e come ci siamo sempre imposti lo abbiamo costruito ed approvato entro la fine dell’anno per essere operativi fin da primi giorni di gennaio. Con la razionalizzazione avviata negli ultimi anni, siamo riusciti a coniugare la progettazione e la realizzazione di tanti interventi concreti, il potenziamento dei servizi per i cittadini, stabilizzando la pressione fiscale e rientrando sempre nei confini imposti dai vincoli di bilancio. Il 2021, adesso, dovrà essere l’anno della ripartenza per tutto il Paese, proprio a partire dai piccoli grandi progetti da portare avanti nei Comuni come il nostro, che per quanto ci riguarda lavoreremo per rendere sempre più vivibile, giusto, sicuro e innovativo”.