Lasciatevi travolgere dalla bontà del Monte Bianco di Elisa e Laura

3

Parlando fra me (Elisa) e Laura di quale dolce di Natale preferiamo mi è tornato in mente uno dei pochi dolci che mia madre amava farci per le feste. Forse avevo già accennato che non era un’amante della cucina ma con alcuni dolci faceva eccezzione e fra questi trionfava il Monte Bianco.

Anche Laura concorda con me sulla bontà di questo dolce forse poco conosciuto in Toscana, visto che è un dolce tipico della tradizione del nord Italia.

Vi auguriamo un Natale di gioia e serenità.

 

Monte Bianco

 

700 gr di marroni

500 ml di latte intero

20 gr di cacao amaro in polvere

1 bicchierino di buon rum

1c. di vaniglia pura

100 gr di zucchero di canna

sale q.b.

500 gr di panna da montare

 

Il procedimento del Montebianco è abbastanza lungo ma la pazienza che avrete sarà ben ricompensata. Ve lo garantiamo!!!

I marroni vanno lavati e incisi con un coltellino. Vanno poi lessati in acqua salata fino a che saranno morbidi.

Una volta che i marroni saranno cotti vanno sbucciati e spellati, ecco la parte dove la pazienza è necessaria…

A questo punto rimettiamo i marroni a cuocere con il latte, la vaniglia e lo zucchero. Lasciamo cuocere per 20 min.

A fine cottura scoliamo i marroni e in una ciotola ci aggiungiamo il cacao amaro e il rum. Mescoliamo bene e lasciamo riposare il composto in frigo per un’ora.

Finalmente possiamo mettere l’impasto nello schiacciapatate a fori larghi e formare una montagna su un bel piatto magari in stile natalizio.

Coprire la nostra montagna di marroni con pellicola e lasciare in frigo.

Prima di servire il dolce montare la panna con poco zucchero e coprite il Montebianco con la panna e decorate.

P.s. io ho usato uno stampo con cerniera apribile. Ho fatto due strati alternati di purea di marroni e panna, ho lasciato il dolce in frigo e poi ho ricoperto il dolce con una ganachè al cioccolato fondente e rum.

Elisa Berghi e Laura Franceschetti
SHARE
La redazione del giornale eChianti.it