In duecento alla cena delle religioni contro gli sprechi alimentari | VIDEO

Si avvia al termine la settimana di iniziative della Festa dell'ambiente organizzata dal Comune per promuovere le buone pratiche della sostenibilità. Domani tutti a Mondeggi a piedi, domenica pulizia collettiva dei giardini

159

Oltre duecento persone hanno partecipato alla “cena delle religioni” contro gli sprechi alimentari, ospitata alla sala Ruah, all’oratorio della chiesa della Pentecoste. Una decina le confessioni del territorio e le comunità religiosi presenti: musulmani, cattolici, ebrei, baha’i, induisti, mormoni, protestanti. Di fronte a un menù a Km zero ed “ecologico”, con ricette dedicate al corretto impiego delle risorse alimentari, è stato ribadito l’impegno comune a sostegno dell’ambiente e della sua difesa. Sempre nella giornata di ieri, uffici comunali ad illuminazione ridotta, nell’ambito della Giornata del Risparmio energetico indetto dall’amministrazione.

Tra gli intervenuti:

  • Riccardo Ceccherini, rappresentante della comunità baha’i;
  • il vescovo mormone Marco Ferrini;
  • Raffaele Volpe, pastore della Chiesa riformata protestante;
  • il rabbino Joseph Levi;
  • l’assessore fiorentino Alessandro Martini;
  • imam Hamdan Al Zeqri, responsabile dialogo interreligioso Ucoii
  • il sindaco Francesco Casini;
  • l’assessore Enrico Minelli;
  • don Andrea Faberi, parroco di Bagno a Ripoli;
  • Birgit Schmidt-Elsner, rappresentante dell’Unione induista italiana.

Il menù della serata a km0, a base di ingredienti biologici con ricette dedicate al corretto impiego delle risorse alimentari. Tra queste anche due piatti della tradizione ripolese, tratte liberamente dal libro di Massimo Casprini “Sapori di Bagno a Ripoli” in uscita per il prossimo 29 Novembre.

La Cena delle religioni è un evento inserito nella festa dell’ambiente, organizzata dal comune di Bagno a Ripoli per promuovere le buone pratiche della sostenibilità.

“La Festa – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessore all’ambiente Enrico Minelli – si avvia a conclusione ma l’impegno per l’ambiente prosegue. Oltre ai tanti investimenti fatti in questi anni in sostenibilità, dall’illuminazione pubblica a Led, al potenziamento del verde urbano fino all’efficientamento energetico degli edifici, ci sono molti nuovi progetti in arrivo. Come quello dell’apicoltura urbana da collocare nei parchi pubblici o la creazione del giardino dei nuovi nati, che si concretizzeranno a breve. La settimana di Festa è stata l’occasione per condividere nuove idee con tantissimi cittadini, famiglie e moltissimi studenti. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato con entusiasmo e che anche domenica si metteranno al lavoro nei parchi armati di guanti e pettorina per rendere il nostro territorio sempre più pulito e decoroso”.