Il Ciclone, un libro celebra i 20 anni dall’uscita

54

La passione per i film e una forte alchimia: sono questi i segreti di Enrico Zoi e Philippe Chellini, autori di “Il Ciclone quando passa”, libro nato per celebrare i vent’anni dalla prima proiezione del film Il Ciclone.

Un libro che non ha come obiettivo l’analisi cinematografica ma vuole raccontare come è nato Il Ciclone ovvero la genesi di una idea ben riuscita, portando alla luce aneddoti, eventi e particolari che dalla semplice visione del film non emergono, attraverso le testimonianze dell’autore e dei protagonisti.

La presentazione del libro si è svolta, in una vera e propria serata-evento, venerdì 9 dicembre al Teatro Comunale dell’Antella dove, oltre agli autori, erano presenti: Leonardo Pieraccioni, Barbara Enrichi, Marco Limberti, Domenico Costanzo, Gianni Pellegrino, Giuliano Grande, Giacomo De Bastiani, Andrea Malcontenti e il sindaco Francesco Casini.

Una serata tutta da ridere, con il racconto delle vicende che hanno reso unico questo film come quando Leonardo Pieraccioni volò a Parigi per convincere Ines Sastre a diventare la protagonista del film (e che non rispose mai), o del ruolo di Barbara Enrichi uno dei primi ruoli omosessuali nel cinema italiano, per il quale vinse il David di Donatello, le tante vicende nel backstage o per la promozione del film dalla Germania a Miami, oltre alla proiezione del video del backstage realizzato da Marco Limberti.

Tante le testimonianze esclusive che sono raccolte nel libro, e una particolare sorpresa sul finale “Il Ciclone 2 sì o no?”, per scoprirlo non vi resta che leggerlo!

Il libro può essere acquistato su ordinazione in tutte le librerie oppure sul sito web di Porto Seguro Editore.