I Grani Antichi: sani completi e digeribili

104

La “Festa della Battitura” che si svolgerà Domenica 30 Luglio presso l’Azienda Agricola Monna Giovannella sarà anche l’occasione per apprendere tante informazioni  su un alimento da poco riscoperto: i Grani Antichi

“I Grani Antichi sono tutti que grani che erano stati selezionati in campo fino agli anni 50- 60” – racconta Francesca Castioni, Agronomo Azienda Agricola Monna Giovannella – “I Grani Antichi hanno della caratteristiche salutistiche migliori, sono infatti più completi ed ampi come patrimonio grnetico”

I mulini dove vengono macinati i Grani Antichi sono in genere a pietra, ed il chicco arriva qui integro, con il germe che comprende molte vitamine, ed oli essenziali.

“Il pane prodotto con i Grani Antichi” – prosegue Francesca – “viene prodotto con il lievito madre un tipo di lievitazione naturale molto lento che può durare anche diverse ore, e che ha una funzione quasi di “predigestione” delle farine. Il pane quindi risulta essere molto digeribile e nutriente oltre ad avere come caratteristica, una lunga conservazione, anche di una settimana.”

Il Prof. Stefano Benedettelli, dell’Universitò di Firenze, è impegnato da anni nella ricerca e nell’incrocio in campo di questi grani. Il fine è quello di mantenerne le qualità salutistiche, e nello stesso tempo migliorarli al fine di ottenere maggiore produttività ed una taglia più bassa al fine di evitare l’allettamente.

“I Grani Antichi” – conclude Francesca -“ci servono per il futuro”

Per informazioni e operazioni di segreteria rivolgersi a eChianti tel. 055.64.22.59,

cel. 328.769.42.43 (Elena), email: festabattitura@echianti.it