Festa della Battitura, atto terzo: il 6 (CENA) e 7 (GIORNATA) luglio tutti a Monna Giovannella | IL PROGRAMMA

Sabato 6 e domenica 7 luglio 2019 torna, negli spazi dell'azienda agricola Monna Giovannella all'Antella, l'appuntamento con la Festa della Battitura organizzato in collaborazione con La Bottega di Gabri, Spighe Toscane, l’Associazione Grani Antichi di Bagno a Ripoli ed eChianti

646

A differenza delle due scorse edizioni, quest’anno le attività collaterali (così come la rievocazione del procedimento della “battitura” si concentreranno nella giornata di domenica mentre il ristorante, dove gustare prodotti tipici e le specialità della tradizione contadina toscana, sarà aperto anche nella serata di sabato.

Domenica 7 l’azienda aprirà invece i suoi cancelli dalle 10.00 alle 24.00 (l’evento sarà a ingresso libero ed aperto anche agli amici a quattro zampe) e saranno organizzate una serie di iniziative che vanno dai laboratori didattici, agli approfondimenti con esperti del settore agroalimentare, dalla cucina secondo le antiche tradizioni ai giochi d’epoca per finire con la prova dei pony e i canti della tradizione.

Questo, nel dettaglio, il programma completo:

SABATO 6 LUGLIO 2019 (SOLO CENA)
Dalle 19:30 alle 22:30 – Apertura delle cucine per la cena

DOMENICA 7 LUGLIO 2019
Alle 10:00 – Apertura degli stand e inizio del laboratorio didattico di panificazione a cura di “La Bottega di Gabri”; dalla macinatura della farina alla lievitazione del pane, rivolto a grandi e piccini

Alle 11:00 – Parliamone con l’esperto. Saranno affrontati i seguenti temi.

  • “I grani antichi: cosa sono, come si coltivano, il loro valore nutrizionale” una chiacchierata a cura del Professore Associato Stefano Benedettelli, Dipartimento di Scienze Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA) dell’ Università degli Studi di Firenze e della Dott.ssa Francesca Castioni, agronoma specializzata nella coltivazione dei grani di varietà antiche
  • “Piante protagoniste” a cura di Piero Baggiani che ci illustrerà varietà autoctone

Alle 11:30 – Preparazione della battitura: Creazione della barca formata dai covoni di grano legati e tagliati a misura; accensione della vaporiera che produrrà l’energia necessaria per il funzionamento della trebbia che verrà azionata nel corso del pomeriggio.

Alle 11:30 – Infornata del pane preparato nel laboratorio mattutino

Alle 12:00 – Benedizione dei pani e delle spighe e preghiera a cura di Don Moreno Bucalossi parroco di Antella

Dalle 12:00 alle 14:00 – Apertura della cucina per pranzo

Dalle 16:00 – Merenda

Dalle 15:30 alle 22:00 – Attività per i piccoli

  • Dalle 15:30 alle 19:30 “ I laboratori creativi di Fatulin”
  • Dalle 19:00 alle 22:00 intrattenimento per i più piccoli con il Mago Alessandro
  • Durante la giornata “Battesimo della sella” e “ Riabilitazione equestre” sui cavalli della Cooperativa Sociale CTE- Centro Terapeutico Europeo a.r.l. ONLUS

Alle 18:00 – Antica battitura: messa in moto della vaporiera e della trebbia, dimostrazione di come avveniva la separazione dei semi e dalle spighe sia attraverso il correggiato (antico strumento manuale) che con la trebbiatrice con l’aiuto del macchinista storico Mario Gori

Alle 19:15 – Estrazione della lotteria

Dalle 19:30 alle 22:30 – Apertura della cucina per la cena. Durante il pranzo e la cena i partecipanti potranno gustare i piatti della tradizione contadina ed avranno a disposizione, per accompagnare le loro pietanze, oltre al vino anche le birre artigianali di Monna Giovannella.

 

Per tutta la giornata di domenica saranno presenti produttori e artigiani del territorio con i loro stand. Ci saranno anche gli stand delle associazioni “Cure 2 children” e “Pallium” che illustreranno le loro attività.

La festa sarà accompagnata con musica e si esibiranno stornellatori che intoneranno con l’aiuto della fisarmonica canti popolari e il duo Samuele Venturin e Paolo Rossetti con i loro “ Canti d’amore e lavoro”.

Per i più piccoli ci saranno invece divertenti gonfiabili a disposizione.

Contribuiranno alla festa anche la gelateria artigianale “Mordilatte” e il cocomero dello “ Zio di Paterno” che per tutta la giornata metteranno a disposizione i loro prodotti.

Ai partecipanti è vivamente consigliato portare coperte e cuscini per godersi l’ombra degli ulivi dell’azienda. Per chi volesse partecipare alle varie attività (soprattutto a pranzi e cene) è gradita la prenotazione al numero 328 7694243 (Elena, preferibilmente messaggi Whatsapp).

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.