l’Antellino, scuola equestre sulle colline di Bagno a Ripoli

663

Nato nel 1982 dalla passione della famiglia Cipriani, il Centro Ippico l’Antellino è dapprima allevamento privato. Nel 1987 si allarga con la costruzione delle scuderie e dal 1992 diventa centro federato F.I.S.E. (Federazione Italiana Sport Equestri).

Immerso nel verde delle colline di Bagno a Ripoli, si trova sulla vecchia Via della Torre, fra Antella e Osteria Nuova. All’interno della stessa proprietà anche l’Azienda Agricola l’Antellino vocata alla produzione di olio e grani antichi di qualità.

Lorenzo Cipriani, presidente del centro e istruttore di secondo livello, comincia a cavalcare a otto anni, spinto dalla passione del padre. “Oggi – racconta a eChianti – gestiamo una trentina di cavalli. Abbiamo una scuola per bambini e per adulti che vengono sia dal circondario che dalla città. E sono soprattutto le bambine ad appassionarsi. Il nostro obiettivo è rendere possibile a tutti il raggiungimento di un livello tecnico che consenta di effettuare l’attività in completa sicurezza ed anche, eventualmente, di seguire la strada agonistica”.

La specialità sportiva del Centro Ippico l’Antellino è il salto a ostacoli. Gli atleti vengono seguiti da istruttori federali e godono di un supporto tecnico di base nella preparazione ai concorsi ippici di qualsiasi livello: competizioni regionali, nazionali e internazionali che negli anni hanno dato soddisfazioni sia alla Squadra Pony che alla Squadra Cavalli.

Il centro è dotato di strutture sia per il cavallo che per il cavaliere: box in legno, maneggi scoperti e coperti, tondino, paddock, club house, sellerie, pensione per cavalli. L’assistenza sanitaria è garantita da dottori veterinari che offrono la loro professionalità al servizio e alla cura dei cavalli ospiti. E il lavoro è veramente tanto, ventiquattro ore al giorno, tutto l’anno.

“Prendiamo uno stop dalle gare solo nei mesi di dicembre e gennaio per far riposare i cavalli – conclude Cipriani – È la passione che ti porta ad andare avanti. A cavallo si monta sempre, con il freddo la polvere o la pioggia”.

SHARE
Stefano Casprini autore per eChianti e Rossorubino.tv. Dal 2011 collabora con testate del Chianti e del territorio fiorentino