Pronti a correre tra i borghi e le colline di Bagno a Ripoli? Ad aprile 2017 arriva la prima ecomaratona

222

La prima ecomaratona di Bagno a Ripoli sarà targata eChianti. Il progetto è ormai in rampa di lancio. L’idea e l’organizzazione sono del Gruppo podistico Fratellanza popolare di Grassina. Il supporto promozionale e informativo è del nostro sito, specializzato nel marketing territoriale. L’”Ecomarathon di Bagno a Ripoli”, che ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione comunale, si svolgerà il 23 aprile del 2017 e sarà un evento che travalicherà i confini comunali e gli aspetti squisitamente sportivi.

Maria Grazia Nardini e Gian Domenico Volpi
Maria Grazia Nardini e Gian Domenico Volpi

“Un avvenimento di questo livello – spiega Gian Domenico Volpi, editore di eChiantiè una grande occasione per gli operatori del territorio: bed & breakfast, ristoranti, aziende agricole , artigiani ci si possono riconoscere. Credo possano avere uno stimolo a partecipare con noi a questa manifestazione per far conoscere il territorio e chi su questo territorio lavora e produce. Il nostro scopo è coinvolgere più partner per fare squadra e creare un ritorno per l’economia dell’intero comune. In questo senso, fin dai primi contatti, l’Amministrazione comunale ha dimostrato grande sensibilità all’iniziativa in termini economici e di supporto nei confronti del mondo produttivo locale che va oltre il semplice patrocinio. Per questo invito chi fosse interessato a prendere contatti con noi, anche da subito, utilizzando la mail dedicata  info@ecomarathonbagnoaripoli.com o telefonando allo 055642259 o al 333837593”.

A pilotare l’organizzazione dell’evento sportivo Maria Grazia Nardini, presidente del Gruppo podistico Fratellanza popolare di Grassina.

E’ la prima volta che il vostro gruppo organizza una maratona?

Sì, è la prima maratona. Ma abbiamo l’esperienza dell’organizzazione di tantissime gare su distanze più corte, molti trail. La Maratona non mi spaventa né correrla né organizzarla.

Come è nata l’idea?

Ero a correre con un responsabile del gruppo trekking di Bagno a Ripoli che mi descriveva un percorso di 42 chilometri tutto sulle nostre colline, poi concretizzato nella guida  “Borghi e Colline”. Così ho pensato: perché non adattarlo per una ecomaratona. Oggi le corse lunghe sono di moda, più lunghe sono è più attirano gli appassionati.

Quale sarà il percorso?

Stiamo finendo di mettere a punto i dettagli, comunque la gara partirà da Ponte a Niccheri, alla scuola Redi allestiremo gli spogliatoi. I podisti saliranno verso Fattucchia, quindi passeranno da Casina delle fate, Bubè, San Martino; attraverseranno la Chiantigiana per prendere via di Tizzano, saliranno a Lappeggi per proseguire lungo il Cerreto, via di Tavarnuzze, Poggio al Mandorlo, Fonte Santa, Montisoni, Borro di San Giorgio, Antella, Villa Peruzzi; passaggio sottol’ A1, arrivo al Bigallo e proseguimento verso Terzano, Rimaggio, Bagno a Ripoli, di nuovo Antella, via di Belmonte fino all’arrivo.

Come giudica il tracciato?

Grazia Nardini
Maria Grazia Nardini

Comprende molto sterrato e un po’ di asfalto. Abbastanza impegnativo per il saliscendi che lo contraddistingue, ma offre panorami stupendi.

Non ci sarà solo la maratona e non ci sarà solo l’appuntamento sportivo.

Saranno quattro percorsi, tre competitivi e uno no: maratona, mezza maratona, 10 chilometri, più una passeggiata di 10 chilometri. A margine delle competizioni vogliamo organizzare visite alle cantine e alle aziende oleario del territorio.

Qual è lo “spiegamento di forze” che mobiliterete per la buona riuscita dell’avvenimento?

Abbiamo coinvolto, oltre ai soci della nostra podistica, il Gruppo Trekking di Bagno a Ripoli, gli  Amici della montagna di Grassina, gli organizzatori della festa del giaggiolo a San Polo che sono nostri amici: in tutto penso a 150/200 persone sul percorso, che avrà punti ristoro ogni 5 chilometri. Per i servizi, oltre al Comune che ha assicurato la disponibilità dei vigili urbani e più in generale quella dell’organizzazione comunale, prenderemo contatti con la Fratellanza popolare di Grassina, la Misericordia di Antella, la Croce Rossa di Bagno a Ripoli, la Vab.

Vede difficoltà all’orizzonte?

Io sono sempre molto positiva. Abbiamo organizzato di recente un trail molto impegnativo, sul monte Falterona, senza problemi. E’ faticoso, ci vogliono tempo e passione. Metteremo entrambi.

Casini-Minelli
Francesco Casini e Enrico Minelli

“Un’ecomaratona sulle nostre verdi colline è proprio una gran bella idea, intelligente, efficace e insieme, a suo modo, artistica e poetica, per promuovere un territorio di gran pregio e un paesaggio senza eguali, come quelli che si possono ammirare a Bagno a Ripoli – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini, fra l’altro podista dilettante – Lasciamoci allora andare ognuno con la sua capacità di correre o camminare lungo strade e sentieri che guardano a pievi e conventi e attraversano campi e declivi di poggi a tratti splendidamente coltivati, a tratti, invece, più selvaggi, quasi romantici nella loro immediatezza. Lasciamoci andare, ma con la testa e il cuore accesi: praticando uno sport sano e consapevole all’interno di un evento, in cui la possibilità di entrare a contatto con le nostre campagne e di respirare a pieni polmoni l’atmosfera di pura bellezza che da esse emana, diventa un modo anche per affacciarsi sull’incomparabile panorama di Firenze, aggiungendo a questa festa di sport un valore in più, quello della storia, che a Bagno a Ripoli ha davvero pagine importanti da raccontare. L’Ecomaratona sarà veicolo quindi di cultura e turismo, momento di passione sportiva e di emozione per l’animo e per gli occhi. Grazie agli organizzatori e a quanti parteciperanno: che siano tanti, tanti davvero!”.

L’Ecomarathon di Bagno a Ripoli sarà caratterizzata anche da una maglietta dedicata (essendo la prima edizione diventerà da collezione) e da medaglia all’arrivo sia per maratona che per mezza maratona. Presto sarà attivo il sito dedicato all’evento con il dettaglio dei percorsi e delle altimetrie. E’ già possibile inviare via mail la richiesta di iscrizione: iscrizioni@ecomarathonbagnoaripoli.com.

 

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it