“L’arse argille consolerai” venerdì 9 marzo in biblioteca

14

Venerdì 9 marzo 2018, ore 17.15, presso la Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli: “Donne e capolavori durante la Resistenza”, presentazione del libro di Nicola Coccia “L’arse argille consolerai£. Carlo Levi dal confino alla Liberazione di Firenze attraverso testimonianze, foto e documenti inediti.

Insieme all’autore interverrà Annalisa Massari, assessora alla scuola, cultura e biblioteca del Comune di Bagno a Ripoli.

“Il bel libro di Nicola Coccia – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessora alla scuola, cultura e biblioteca Annalisa Massari – si concentra sugli anni dell’occupazione tedesca di Firenze durante i quali Carlo Levi, ospite di Anna Maria Ichino in un appartamento di Piazza Pitti, scrisse con il suo aiuto il capolavoro ‘Cristo si è fermato a Eboli’. Il testo è ricco di materiale documentario. A Levi e alla Ichino la mattina del 9 marzo saranno intitolate le due piazzette vicine a Palazzo Pitti, affaccio dell’appartamento. Alla cerimonia di Firenze sarà presente Eile Schmidt, direttore degli Uffizi, che ha patrocinato con l’autore molte iniziative legate a Carlo Levi e al suo capolavoro. Esprimiamo soddisfazione per questa consonanza di tempi e di intenti, reputiamo il libro di Coccia un indispensabile contributo alla conoscenza di Carlo Levi, della sua vicenda e della sua narrazione così necessaria per capire un periodo storico fondamentale. Ribadiamo anche con questa iniziativa l’impegno a coltivare la memoria della storia recente sia con le sue atrocità che con i suoi eroismi, per offrire alla cittadinanza gli spunti necessari alla soddisfazione dei suoi bisogni culturali, e a rinnovare l’impegno antifascista, come ribadito anche dalla mozione approvata nell’ultimo Consiglio Comunale”.

Informazioni:

– Biblioteca Comunale, Via di Belmonte, 38, Antella – Bagno a Ripoli (FI), tel. 055/645879 – 645881, mail biblioteca@comune.bagno-a-ripoli.fi.it

– sito internet http://biblioteca.comune.bagno-a-ripoli.fi.it

Call Center Linea Comune, tel. 055.055, lunedì-sabato, ore 8-20