Troppe incertezze, annullata la 42a edizione del Palio delle Contrade-Giostra della Stella

44

La notizia era nell’aria, ma adesso è diventata ufficiale. Con un comunicato il consiglio direttivo del Palio delle Contrade – Giostra della Stella ha fatto sapere che la 42a edizione della manifestazione, prevista per settembre, non si svolgerà.

Ecco il testo della nota:

“Sarà un settembre decisamente particolare, quello di quest’anno. La pandemia COVID-19 che abbiamo affrontato a inizio 2020 e che purtroppo non abbiamo ancora superato ha stravolto le nostre abitudini e non solo.
Visto che ad oggi non sono state date informazioni chiare in merito alla possibilità di organizzare e svolgere le manifestazioni come la nostra, considerato poi che ormai le tempistiche burocratiche ed amministrative non consentono di organizzare la manifestazione nella data consueta e preso infine atto che ridurre la possibilità di eventi nelle contrade e limitare il pubblico che assiste al Palio e alla Giostra in tutte le sue espressioni vorrebbe dire andare contro lo scopo primario per il quale è nato il Palio, il Consiglio Direttivo, riunitosi in modalità streaming, ha discusso approfonditamente sul da farsi ed ha deliberato quanto segue: ANNO 2020 – 42° EDIZIONE della GIOSTRA DELLA STELLA – PALIO DELLE CONTRADE DI BAGNO A RIPOLI NON SARA’ DISPUTATA

Certi che tutti voi comprenderete le nostre difficoltà nel prendere questa decisione, Vi informiamo che il Consiglio Direttivo, insieme alle Contrade, sta monitorando l’evolversi delle normative disciplinari al fine di poter organizzare qualche evento nel periodo del Palio”.

“Purtroppo – ha dichiarato il Sindaco Francesco Casini – le conseguenze del Covid si abbattono anche sul Palio delle Contrade e dopo più di 40 anni la tradizione è costretta a interrompersi. Siamo molto dispiaciuti ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza agli organizzatori che ad ogni edizione danno tutti loro stessi per mettere in piedi una manifestazione spettacolare, piena di storia e di emozioni. E ai cittadini che ogni anno attendono questo importante momento aggregativo. Siamo sicuri però che si tratti solo di un arrivederci, con l’auspicio di ritrovarci il prossimo anno con un’edizione ancora più ricca e più bella”

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.