Si sblocca il contenzioso, entro aprile via alla banda ultralarga!

174

Internet veloce a casa, fino a cento megabit al secondo, in borghi e paesi di settantotto diversi comuni dove la possibilità di surfare in tutta libertà sulla rete era fino ad oggi tenuta in scacco da un contenzioso tra Stato e Tim.

Secondo quanto comunicato dalla Regione Toscana, infatti, in 68 comuni (tra cui risulta anche Bagno a Ripoli) Agcom ha deciso di sbloccare entro aprile l’attivazione di 259 armadi, grazie anche al decreto “Cura Italia” sul coronavirus e su pressione della Toscana assieme alle altre Regioni interessate.

La forzata permanenza della popolazione tra le mura domestiche e molti che da casa lavorano in smart working rendono infatti necessario servire la più ampia popolazione possibile in tempi rapidi e, se non ci saranno ulteriori intoppi, fin dal prossimo mese il livello e la qualità della connessione dovrebbero migliorare anche su tutto il territorio ripolese.

 

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.