Fase2, per bar e ristoranti più tavoli all’aperto (e senza costi aggiuntivi)

Il piano dell'amministrazione per supportare i pubblici esercizi nella Fase 2. Procedure semplificate per fare richiesta: basta una mail

58

Suolo pubblico, più tavoli all’aperto e senza costi aggiuntivi per i bar e i ristoranti di Bagno a Ripoli. Un modo per compensare la riduzione di spazi o coperti dovuta al rispetto del distanziamento. È il piano del Comune per supportare i pubblici esercizi di somministrazione nella ripartenza con la propria attività nella Fase 2. Per fare richiesta è prevista una procedura semplificata. Chi è interessato è sufficiente che invii una mail all’Ufficio relazioni con il pubblico all’indirizzo urp@comune.bagno-a-ripoli.fi.it allegando la planimetria del proprio esercizio e un progetto (non è necessaria la firma del tecnico). L’ufficio dello Sviluppo economico, il settore viabilità e la Polizia municipale valuteranno la richiesta e nell’arco di cinque giorni lavorativi daranno una risposta.

“Una misura – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini – per stare accanto a tutte quelle attività colpite duramente durante la fase dell’emergenza e che adesso hanno uno strumento in più per ripartire. Valuteremo attentamente tutte le proposte cercando di venire incontro il più possibile a tutti coloro che faranno richiesta”.