Fase 2, riaprono i mercati, la biblioteca e (part time) la Casa del Popolo di Grassina

53

Con l’avvio della fase 2 ripartono anche alcune delle principali attività all’interno del territorio comunale di Bagno a Ripoli

I MERCATI
Da oggi sono riaperti i consueti mercati settimanali nel Comune di Bagno a Ripoli, compresi i banchi di generi non alimentari (sospesi durante la prima fase dell’emergenza Covid-19) a condizione del rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e l’ingresso dilazionato degli avventori, in modo da evitare il sovraffollamento dell’area. Per questo, l’amministrazione comunale ha deciso di segnalare con apposita transennatura i varchi di ingresso e uscita dalle aree di mercato.

Oltre a indossare sempre guanti e mascherine, gli operatori dei mercati dovranno posizionare i propri banchi in modo da garantire la distanza di almeno 1 metro dal banco adiacente, attuare le vendite esclusivamente dal fronte del banco e garantire sempre la distanza di almeno 1 metro fra ambulante e cliente e tra i clienti stessi.

Per accedere alle aree mercatali, gli utenti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina. Non sarà consentito ai clienti di toccare la merce in caso di prodotti alimentari, mentre per i generi di abbigliamento dovranno essere indossati guanti monouso, forniti dagli operatori. Le stesse misure generali a carico di operatori e clienti si applicano anche al commercio su area pubblica in area fuori mercato e itinerante.

LA BIBLIOTECA
Sempre da oggi riapre al pubblico anche la Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli (lunedì-giovedì e sabato ore 8.30-19.00; venerdì 13.30-19.00) per il servizio di prestito e restituzione libri, che saranno effettuati su prenotazione o appuntamento. Per accedere alla Biblioteca l’utente dovrà mantenere la distanza di almeno 1 metro (consigliabile 1,80), indossare la mascherina, igienizzarsi le mani utilizzando il gel messo a disposizione all’ingresso e sottoporsi a rilevazione della temperatura corporea.

Per quanto riguarda il servizio prestito (massimo 5 documenti per tessera, di cui due materiali multimediali) sono previste le seguenti modalità: l’utente, tramite mail o telefono, indica i materiali richiesti che potranno essere ritirati, dopo conferma, nei successivi 5 giorni; l’utente, che ha invece bisogno di consulenza, fissa un appuntamento inviando una mail a biblioteca@comune.bagnoaripoli.fi.it oppure telefonando ai numeri 055645879-645881. Rimarrà attivo il servizio di prestito e restituzione a domicilio effettuato dai volontari della Croce Rossa – Comitato di Bagno a Ripoli, tramite prenotazione dei materiali richiesti via mail. Fino a data destinarsi il prestito interbibliotecario è sospeso.

Per quanto riguarda le restituzioni, saranno effettuate depositando autonomamente i libri negli armadietti situati all’esterno della Biblioteca sotto il pilotis (lato giardino). I libri restituiti, sulla base delle linee guida della Regione Toscana e delle altre normative vigenti, dovranno essere sottoposti a quarantena di 10 giorni e verranno scaricati dal prestito e rimessi in circolazione solo allo scadere di tale data. Al momento restano chiusi lo Spazio bambini, la Sala di lettura, la Sala conferenze, la Sezione locale, l’Archivio storico, il servizio internet, i servizi igienici, la zona caffè macchinette e il giardino. Fino a data da destinarsi è sospesa l’accettazione dei doni. Per qualsiasi informazione, è possibile contattare la Biblioteca ai numeri 055645879-645881.

CASA DEL POPOLO DI GRASSINA
Venerdì mattina, in concomitanza col mercato, tornerà ad aprire i battenti anche la Casa del Popolo di Grassina anche se con orario ridotto (tutti i giorni 8:00-12:00) e limitatamente allo spazio del bar (per il momento, dunque, restano ancora chiusi sala biliardi, sala carte e tutti gli altri ambienti comuni).

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.