Doppio ponte di Vallina, Casini replica allo stop della Soprintendenza

"Si tratta di un'opera importantissima, bisogna assolutamente superare i cavilli amministrativi e andare avanti" sostiene il primo cittadino ripolese.

126

“In ogni caso, al di là dei cavilli amministrativi, quello che conta è portare a termine quest’opera elaborata nel 2003”, così replica il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini in merito allo stop per l’iter progettuale del doppio ponte di Vallina da parte della Soprintendenza alle belle Arti e al Paesaggio di Firenze che ha presentato ricorso contro la delibera della giunta regionale.

Nell’intervista rilasciata a Radio Sieve il primo cittadino ripolese ribadisce che “Si tratta di un’opera importantissima per la cittadinanza, la cui elaborazione progettuale è stata elaborata ben sedici anni fa, siamo arrivati in fondo, ora c’è questa richiesta di stop ma io spero veramente che ci sia la voglia e la volontà da parte di tutti di proseguire”.

Il procedimento di Via per la costruzione del bypass, il doppio ponte sull’Arno che dovrebbe collegare Vallina con Quintole, nel Comune di Fiesole, era stato approvato a maggio. Il governo nelle scorse settimane ha confermato anche le risorse economiche per la  sua realizzazione.