Beatrice, Gemma, Francesca: le donne del Sommo Poeta in un incontro online in programma nel Dantedì

20

L’iniziativa organizzata dalla Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli insieme all’Unità Epale e all’associazione “A tutto volume”. Si svolgerà domani, giovedì 25 marzo, giorno in cui secondo gli studiosi avrebbe inizio il viaggio ultraterreno della Divina Commedia. L’appuntamento rientra nel ciclo di iniziative per i 700 anni dalla morte di Dante

Si intitola “Le figure femminili nella vita e nell’opera di Dante” l’incontro online dedicato al Sommo Poeta, organizzato dalla Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli insieme all’Unità Epale (la piattaforma elettronica per l’apprendimento degli adulti in Europa)e l’associazione “A tutto volume”. L’appuntamento è per giovedì 25 marzo, in occasione del Dantedì, la giornata nazionale dedicata a Dante istituita nel giorno in cui secondo gli studiosi avrebbe inizio il viaggio ultraterreno della Divina Commedia, e si inserisce tra gli eventi promossi in occasione dei 700 anni dalla morte del poeta (1265-1321). L’incontro sarà trasmesso in diretta dalle 17.00 alle 18.30 sulla pagina ufficiale Facebook di Epale Italia e rilanciato sulla pagina Facebook del Comune.

L’iniziativa chiude il ciclo di incontri organizzati da Epale sulla cultura del rispetto e il contrasto agli stereotipi di genere, e si concentrerà sulle figure femminili centrali nella vita e nelle opere dell’autore della Divina Commedia. Una narrazione condotta da Claudio Giunta, professore di letteratura italiana all’Università di Trento, a partire dal libro “Le donne di Dante” (Il Mulino, 2021) di Marco Santagata, storico della letteratura italiana, recentemente scomparso. All’incontro online parteciperanno Eleonora François, assessora alla cultura del Comune, Silvia Diacciati dell’Ufficio Cultura e Cinzia Puccetti della Biblioteca comunale. Introducono e moderano Daniela Ermini e Martina Blasi, dell’Unità Epale Italia. L’evento è organizzato grazie alla collaborazione di Manuela Sebeglia, ambasciatrice Epale dell’associazione “A tutto Volume”.

Nel testo “Le donne di Dante”, Santagata racconta il grande poeta fiorentino attraverso le donne che egli conobbe di persona o di cui sentì parlare, e che ne accompagnarono l’intero cammino: dalla madre Bella alla moglie Gemma Donati e la figlia Antonia, dalla figura emblematica di Bice Portinari più volte cantata – la Beatrice del Convivio, della Vita nova e del Paradiso -, fino alle protagoniste di splendidi canti della Commedia, come Pia de’ Tolomei e Francesca da Rimini. Tra parole e immagini, vita vissuta e creazione letteraria, il libro guida il lettore alla conoscenza dell’universo femminile di Dante.