Alla riscoperta dei giochi in piazza: madama dorè

44

Massimo Casprini e Michele Turchi vi descrivono madama dorè, un bel gioco per ragazze.madama dorè

Le ragazze (R) si mettono in cerchio e ballano un girotondo intorno alla Madama (M), cantando questa filastrocca, della quale si ripete il primo verso:

R.:       Oh quante belle figlie, Madama Dorè,

oh! quante belle figlie!

M.:      Son belle e me le tengo, Madama Dorè…

R.:       Il re ne comanda una, Madama Dorè…

M.:      Che ne volete fare, Madama Dorè…

R.:       La vogliamo maritare, Madama Dorè…

M.:      Entrate nel castello, Madama Dorè…

R.:       Le porte son serrate, Madama Dorè…

M.:      Ora le faremo aprire, Madama Dorè…

R.:       Nel castello siamo entrati, Madama Dorè…

M.:      Scegliete la più bella, Madama Dorè…

R.:       La più bella abbiamo scelta, Madama Dorè…

M.:      Ma chi avete scelto, Madama Dorè…

R.:       Abbiamo scelto… [nome della ragazza], Madama Dorè, abbiamo scelto…

Allora la ragazza indicata esce.

Tratto da “i giochi in piazza” di Massimo Casprini e Michele Turchi – Edizioni C.R.C. Antella 1998

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it