Fiorentina 1955/1956, “Campioni Sempre” | FOTO

54

Al Teatro Comunale di Antella, si è tenuto l’appuntamento più atteso del ciclo Sport a Teatro: “Amarcord, 90 anni della Fiorentina”. Un pomeriggio insieme ai protagonisti del primo scudetto viola con la proiezione del documentario di Roberto Davide Papini “Campioni per sempre” e tante emozioni, ricordi e aneddoti.

Uno scudetto rimasto nella storia, quello del 1955/1956, una vittoria che significa ancora tanto per gli appassionati viola. Il primo titolo di Campioni d’Italia strappato a Inter, Juventus e Milan che dal 1949 dettavano legge nel panorama calcistico italiano. Un calcio che non esiste più raccontato, sul palco del teatro dell’Antella, dai protagonisti della Fiorentina di allora: Sergio Carpanesi, Ardico Magnini, Alberto Orzan, Giuliano Sarti.

Intervistati dalla giornalista Tiziana Alma Scalisi, i campioni del 1955/1956, hanno regalato alla platea aneddoti dei tempi in cui il calcio era spettacolo ma anche più poesia e umanità. Storie di vita, di sport e di mitiche trasferte.

La Filarmonica Luigi Cherubini di Antella ha eseguito l’Inno di Mameli e ‘O Fiorentina’ applaudita dal pubblico e dal grande Narciso Parigi, presente in sala, anche lui con preziosi ricordi e battute.

All’evento, realizzato in collaborazione con Museo Fiorentina, oltre ai campioni, ai loro parenti e ad alcune famiglie dei giocatori scomparsi, erano presenti anche Andrea Claudio Galluzzo (presidente del museo), il Presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini.

Durante la giornata è stato proiettato il filmato del giornalista Roberto Davide Papini “Campioni per sempre”. Un documentario che con le testimonianze dei campioni dell’epoca ci riporta al tempo in cui la Fiorentina era sulla cresta dell’onda e tutta la squadra viveva come in una grande famiglia.