Weiterstadt, lo scambio culturale con gli studenti del Volta-Gobetti | VIDEO

La IV A del liceo linguistico ripolese ospita i coetanei della città tedesca per una settimana

193

Da sabato 9 marzo, la classe IV A del liceo linguistico Volta-Gobetti di Bagno a Ripoli ospita per una settimana i coetanei in arrivo da Weiterstadt, città tedesca situata nei pressi di Darmstadt, gemellata da oltre dieci anni con Bagno a Ripoli.

L’iniziativa è stata accolta molto positivamente dalle istituzioni. Lunedì mattina le classi sono state ricevute in Comune dal sindaco Francesco Casini, alla presenza di Annalisa Ciacci Santangelo, responsabile Scuola per il Comitato Gemellaggi e vicepresidente della Pro Loco per Bagno a Ripoli, e del dirigente scolastico, dei docenti e rappresentanti del liceo Volta-Gobetti.

Cristina Aiolli, docente di lingua tedesca al Volta-Gobetti, è l’organizzatrice di questo scambio culturale e sottolinea l’importanza che riveste questa iniziativa e il messaggio che, grazie a questa esperienza di scambio, si vuole trasmettere ai giovani studenti, al di là del semplice esercizio linguistico: “Attraverso la conoscenza si ampliano i propri orizzonti, si può vivere meglio, ci si arricchisce, conoscersi serve a capirsi e a stare meglio insieme. E poi, naturalmente, per gli studenti del liceo linguistico è un bell’esercizio di lingua ed è un modo per conoscere da vicino anche  la cultura di un altro Paese, anche perché poi noi andremo a nostra volta in Germania ad aprile e i ragazzi saranno ospiti presso alcune famiglie tedesche”.

Insomma, un’esperienza di grande arricchimento non solo per quello che riguarda lo studio della lingua straniera ma anche per quello che concerne l’aspetto culturale e dei rapporti interpersonali. Un’apertura verso altre abitudini di vita che stimola la comprensione verso l’altro, verso chi vive in un luogo distante, con altre tradizioni, usi e costumi e, al contempo, che porta a un confronto con i valori della cultura di appartenenza che, soprattutto i giovani, danno spesso per scontati.

Julia Rothermel, insegnante di lingua e accompagnatrice dei ragazzi tedeschi in questo viaggio, si ritiene estremamente soddisfatta dell’iniziativa: “I ragazzi sono tutti molto contenti, erano molto emozionati prima di partire. Per alcuni è il primo viaggio in Italia e da questa esperienza si aspettano di conoscere un altro tipo di vita, una nuova cultura e assaggiare anche il cibo, che adorano”.

Ad Annalisa Ciacci Santangelo il compito di spiegare come è nato questo progetto: “Il Comitato Gemellaggi ha ripreso la sua attività da qualche anno e una delle prime priorità è stata la scuola, quindi abbiamo contattato il liceo Gobetti-Volta che ha accettato la proposta di scambio e si è messo in contatto con la scuola tedesca. Speriamo che questo sia il primo di una lunga serie”.

Il soggiorno dei giovani tedeschi a Bagno a Ripoli si articola di una serie iniziative molto interessanti, tra cui una passeggiata nella campagna toscana organizzata dal Gruppo Trekking, tramite la Pro Loco per Bagno a Ripoli, che conduce al bellissimo Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Ponte a Ema che, tra l’altro, al momento ospita la spettacolare mostra Teofanie dell’artista contemporaneo Omar Galliani. I ragazzi sono stati accolti da Lara Cecconi e Silvia Diacciati, che li hanno guidati alla visita dell’oratorio e dell’esposizione di arte. In programma anche una visita alla città di Firenze. “Il Comitato Gemellaggi curerà, in particolare, la visita alla Farmacia di Santa Maria Novella“, racconta Annalisa Ciacci Santangelo. I ragazzi visiteranno quindi anche l’antica Spezieria situata in una parte del complesso conventuale di Santa Maria Novella oltre alla città di Lucca.

Alla vigilia della partenza, venerdì 15 marzo, si svolgerà una cena delle famiglie e degli studenti alla sala Ruah, l’oratorio della Chiesa delle Pentecoste nel capoluogo, con uno spettacolo di danza offerto dalla Contrada Alfiere.

I ragazzi tedeschi dal 1 al 7 aprile ricambieranno l’ospitalità, accogliendo con le loro famiglie gli studenti del Volta-Gobetti che potranno così sperimentare cosa significa vivere inseriti in una realtà lontano da casa ma in famiglia: un’opportunità impareggiabile per un autentico scambio linguistico e culturale.

“L’amicizia con Weiterstadt – commenta il sindaco Francesco Casini – cresce ancora grazie agli studenti del Volta che avranno l’occasione di vivere una prima esperienza fuori casa, sperimentando anche nelle piccole cose della quotidianità la cultura di un Paese diverso dal loro. Ragazze e ragazzi cittadini d’Europa, che crescendo avranno sempre di più il compito di rafforzarla e mantenerla unita”.