“Vivere all’Antella” fa il pieno: bilancio positivo per i 5 giorni di festa | FOTO

85

Iniziative molto partecipate, piazza Peruzzi gremita tutte le sere e soprattutto la capacità di trasformare il Paese in un vero e proprio luogo di socializzazione. Nelle parole della presidente del Comitato Vivere all’Antella Meri Mugellini, tutta la soddisfazione per l’esito della manifestazione “Vivere all’Antella”.

Cinque giorni di festa e di eventi tra musica, sport, cibo e solidarietà. La Festa “Vivere all’Antella” va in archivio con un bilancio che per la presidente del Comitato Vivere all’Antella, Meri Mugellini, è più che positivo. “Sono state giornate molto intense e molto apprezzate dai nostri concittadini – spiega – e tutti gli eventi hanno visto una grande partecipazione di persone. Sono particolarmente contenta anche per il coinvolgimento dei più piccoli nelle varie attività sportive, dal karate al calcetto, e credo che per tutta la comunità dell’Antella si sia trattato di un evento davvero piacevole”.

Altro lato positivo l’affluenza alle iniziative di solidarietà e alla cena di chiusura “che – ricorda Mugellini – ha visto protagonisti tantissimi esercizi commerciali dell’Antella, da Ciabatti Ricevimenti alla sezione soci Unicoop Firenze, che ha sostenuto il costo della cena, da Carni Antella che ha offerto la porchetta alla Pasticceria Fiorella che ha realizzato uno strepitoso profiteroles fino al lampredotto di Massimiliano Bensi, al forno Caldini e ai vini di Alimentari Serni e Niccolò Berni. Senza dimenticare Andrea Batini che ha lasciato il negozio per andare in pensione e ha offerto un brindisi a tutti, in segno di saluto”.

“Voglio ringraziare – conclude la presidente – il Crc Antella, i volontari della Misericordia e i tanti semplici cittadini che ci hanno dato una mano sia con l’allestimento sia con lo smontaggio e per l’edizione del prossimo anno l’auspicio è che questa rassegna possa vedere una partecipazione sempre maggiore perché è proprio grazie a eventi come questi che riusciamo a portare in piazza il lato più bello del nostro paese”.

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.