Villa Medicea di Lappeggi

876

Descrizione

La storia della Villa Medicea di Lappeggi è strettamente intrecciata alla figura del cardinale Francesco Maria, fratello minore del Granduca Cosimo III, che la trasformò in una piccola corte alle porte di Firenze.

Nata come una costruzione turrita, i primi grandi interventi di ristrutturazione furono fatti nel 1596 dopo che la villa fu acquistata da Francesco de’ Medici, figlio di Cosimo I.

Nel 1667 fu la volta del cardinale Francesco Maria che fece costruire un nuovo piano, una terrazza al posto del loggiato superiore, le scuderie, le serre, un teatro, un padiglione come Kaffeehaus e una sala da gioco per la pallacorda.

Gli interni furono poi interamente decorati con un ciclo pittorico che celebrava la corte medicea.

La villa divenne così luogo di grandi feste e ritrovo per la nobiltà fiorentina.

La morte di Francesco Maria de’ Medici nel 1710 mise fine allo sfarzo di Villa Lappeggi condannata, purtroppo, all’abbandono.

Nell’Ottocento fu acquistata prima dal capitano Cambiagi che ne fece abbattere il piano superiore e successivamente dallo scultore Giovanni Duprè. Nel 1895, però, l’edificio fu fortemente danneggiato da un terremoto.

La villa di Lappeggi negli ultimi anni è stata restaurata, ma del periodo del suo massimo splendore resta solo la scalinata che si apre davanti alla villa.

La villa è di proprietà privata e, purtroppo, non può essere visitata.

Come arrivare

[mapsmarker marker=”7″]

  • Villa Medicea

    di Lappeggi

  • di Lappeggi

  • di Lappeggi

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it