Olimpiadi della lettura, i vincitori premiati in Biblioteca

163

Olimpiadi della lettura, premiati i vincitori del progetto che avvicina ai libri i bambini e i ragazzi delle medie. Un percorso per la scuola ideato dalla Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli nell’àmbito dell’iniziativa “Leggiamo la Biblioteca”, riservata alle seconde classi.

Durante l’anno scolastico che sta per chiudersi, hanno partecipato tutte le seconde di Redi, sette classi, e cinque della Granacci. Le Olimpiadi di lettura hanno comportato due incontri per classe. Dopo la presentazione del progetto e dei libri su cui si sono svolte in seguito le sfide, le classi sono state suddivise in cinque gruppi che hanno gareggiato tra loro (la somma dei punteggi dei gruppi ha determinato il punteggio totale della classe). I giochi si sono basati sulla lettura dei libri, con domande e quiz che ne hanno testato la comprensione, la capacità di apprendimento e di interpretazione.

Cinque i libri al centro della disfida, appartenenti ad altrettanti generi diversi: “Gregor. La prima profezia” di S. Collins, “Il mistero del London Eye” di S. Dowd, “Federico il Pazzo” di P. Rinaldi, “Wonder” di R.J. Palacio e “Questo piccolo pezzo di terra” di E. Laird.

A fine anno le classi che hanno totalizzato i punteggi più alti, premiati venerdì scorso in Biblioteca con un premio offerto come ogni anno dalla sezione dei soci Coop della Biblioteca sono state la II G “Redi” (prof. Mazzoni), II E “Granacci” (prof. Degl’Innocenti), II A “Redi” (prof. Di Rienzo).
Alla premiazione presenti l’assessora alla pubblica istruzione Annalisa Massari, la dirigente dell’Istituto “Teresa Mattei” Amalia Bergamasco e la vicaria del “Caponnetto”, la prof. Silvia Zuffanelli.

“La nostra Biblioteca – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessora Annalisa Massari – si conferma come polo culturale del territorio e impronta la sua attività alla più ampia collaborazione con la scuola e con gli enti e le associazioni che operano nell’istruzione e nella conoscenza, come Bibliocoop che si è attivata per rendere possibile il progetto. In quest’ottica, da quest’anno, si è attivato anche un efficace intervento di alternanza scuola Lavoro con l’Istituto ‘Elsa Morante’ che ha visto i ragazzi del liceo impegnati in letture e animazioni rivolte ai più piccoli”.