“Mettitelo in testa”, educazione sessuale in discoteca | VIDEO

153

Preservativi gratuiti e materiale informativo sulle malattie sessualmente trasmissibili. Alla discoteca “El Pavo Real” all’Antella, nel comune di Bagno a Ripoli, è partito il progetto di educazione sessuale e di prevenzione messo in campo dall’amministrazione comunale, dalla cooperativa sociale Coop 21, i gestori del locale e Anci Toscana con Ctca (Comitato Nazionale Comunità d’Accoglienza Federazione Toscana).

Ogni venerdì sera, i giovani frequentatori della discoteca saranno coinvolti a titolo volontario in un percorso informativo e preventivo sulla sessualità sicura, attraverso la distribuzione di profilattici, depliant esplicativi, attività ludiche, brainstorming e un questionario pensato ad hoc dal titolo “Sessuality Quiz”, che indagherà il grado di conoscenza su contraccettivi e malattie sessualmente trasmissibili.

“Si amplia in questo modo – dicono Casini e Belli – il progetto per il divertimento consapevole ‘Save the night’, che da tempo portiamo avanti alla discoteca di Antella per sensibilizzare i più giovani contro l’abuso di alcol, promuovere la guida sicura e prevenire le stragi sulle strade. Si introduce ora l’educazione sessuale con l’obiettivo di promuovere abitudini di vita salutari e sicure, diffondere una cultura della sessualità che sia cultura del benessere psicofisico dell’individuo, contrastare il diffondersi di malattie e prevenire gravidanze indesiderate”.

“Le ricerche più recenti – aggiungono sindaco e vicesindaca – ci dicono che anche sul nostro territorio c’è molto da fare in materia di salute sessuale, sono ancora pochi i giovani che utilizzano il profilattico e c’è poca informazione sulle malattie sessualmente trasmissibili, a partire dall’Hiv. Guai invece ad abbassare la guardia ed è per questo che venerdì sera distribuiremo gratuitamente i preservativi e materiale su rischi e precauzioni. Un ringraziamento agli operatori di strada di Coop21, ad Anci Toscana che ha creduto in questo progetto e ai gestori del locale, sempre collaborativi e presenti, per essere ancora più vicini ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze”.