L’omaggio della Rievocazione a Leonardo e Notre Dame | VIDEO-FOTO

Una scena inedita sulla collina del Calvario e un omaggio alla cattedrale francese distrutta dalle fiamme sono stati i momenti salienti di una edizione caratterizzata dalla solita, meravigliosa presenza di centinaia di figuranti

417

E’ e resta uno spettacolo unico, in grado come pochi di saper coinvolgere una intera comunità di persone. L’edizione 2019 della Rievocazione storica del Venerdi Santo di Grassina va in archivio con un nuovo successo di partecipazione sia per il pubblico che ha seguito le scene in piazza Umberto I e sulla collina del calvario, sia per la incredibile partecipazione di figuranti del paese (oltre 500).

Ma a rendere davvero particolare e suggestiva l’edizione di quest’anno, ci hanno pensato anche alcuni omaggi pensati appositamente. Dopo il ricordo iniziale di alcuni storici figuranti e di Nano Campeggi da parte del presidente del Cat Daniele Locardi, la Rievocazione si è infatti arricchita di due scene inedite: dapprima l’omaggio a “l’Ultima Cena” di Leonardo da Vinci in occasione del 500ario dalla morte con un “fermo immagine” che ricordava proprio il celebre dipinto e alla fine quello a Parigi e a Notre Dame straziata dalle fiamme con le note dell’omonimo musical (il tema iniziale “Il tempo delle cattedrali”) e la scena colorata di bianco rosso e blu nel momento del saluto dei figuranti.

Ecco il racconto dei momenti salienti della serata nelle foto di Matteo Morandini e Francesco Sangemano

SHARE
Vivo da sempre tra il sud di Firenze e il Chianti. Laureato in Scienze politiche, giornalista pubblicista, ho collaborato con varie testate locali e regionali.Appassionato di fotografia e nuove tecnologie, sono anche autore di tre libri: due sulla Fiorentina (una biografia di Adrian Mutu ed il racconto del secondo scudetto) ed uno sulla storia della radio libera Radio Chianti.