La nuova “Redi” di domani, ecco i rendering

158

Illustrato il progetto di restyling che accompagnerà i lavori di adeguamento sismico della struttura. Allo studio del Comune anche la possibilità di realizzare il nuovo auditorium. In arrivo anche Lim e banchi modulari. Il sindaco Casini: “A breve ripartiranno i lavori, nostro obiettivo investire per una scuola di altissima qualità”. Martedì 18 la presentazione ufficiale agli studenti durante la Festa di Natale in programma in palestra.

Una volto nuovo, dotato di rifiniture e materiali di pregio, e una struttura più sicura, moderna e funzionale. La scuola secondaria di primo grado “Francesco Redi” guarda al futuro: il Comune di Bagno a Ripoli ha presentato alla direzione scolastica il progetto di restyling estetico-funzionale dell’edificio, che accompagnerà i lavori di adeguamento sismico che termineranno a settembre per la ripresa del nuovo anno scolastico. Un piano di riqualificazione più ampio e complessivo rispetto a quello inizialmente preventivato, che sfrutta come un’opportunità la dilatazione dei tempi di realizzazione conseguenti alla necessità di una variante progettuale per garantire la miglior soluzione tecnica di adeguamento sismico e riduce al minimo l’impatto dei lavori sulla didattica.

Una modifica consistente del progetto che si è resa obbligatoria a cantiere già avviato dopo la rilevazione di difformità impreviste delle strutture dell’ala est che hanno temporaneamente comportato la sospensione dei lavori, in attesa della valutazione giuridica sulle modalità previste dal nuovo Codice degli appalti per proseguire i lavori. La ripresa del cantiere è attesa tra gennaio e marzo. La presentazione ufficiale del progetto e dei rendering si svolgerà martedì 18 dicembre alle 10.30 alla scuola “Redi”, durante la Festa di Natale con gli studenti e il personale scolastico alla presenza del sindaco Francesco Casini e della dirigente dell’Istituto comprensivo “Antonino Caponnetto” Maria Luisa Rainaldi.

“Se l’obiettivo principale è ripartire con i lavori più rapidamente possibile e ridare la scuola operativa al cento per cento ai nostri ragazzi e a tutto il personale scolastico riducendo al minimo termine l’impatto dei cantieri sulla didattica – spiega il sindaco Casini -, i tempi più lunghi del cantiere danno la possibilità di lavorare al progetto di restyling complessivo che darà alla scuola un volto nuovo, efficienza, tecnologia e qualità estetica rendendo la ‘Redi’ bellissima, un vero e proprio fiore all’occhiello dell’edilizia scolastica di Bagno a Ripoli. Siamo pronti a investire importanti risorse”.

“Per noi – dice la dirigente Rainaldi –  è finalmente l’opportunità di adeguare all’alta qualità della nostra offerta didattica anche la qualità degli ambienti. Ringraziamo il sindaco e l’amministrazione per la sensibilità prestata nei confronti delle richieste delle famiglie, degli alunni e del personale”.

La scuola sarà inoltre dotata di Lim e banchi modulari che consentiranno di sperimentare nuove soluzioni didattiche. Il sindaco anticipa che è attualmente allo studio dell’amministrazione comunale anche l’ampliamento degli spazi della scuola, e in particolare la realizzazione di una nuova aula auditorium. Sono in corso valutazioni tecniche sulla base della revisione idraulica dell’area di via di Belmonte conseguente alle nuove normative idrauliche della Regione Toscana di recente emanazione.