“Il Flauto magico” in chiave moderna al TuscanyHall

Il 4 aprile alle 20.30, lo show vedrà sul palco un cast di 180 giovani under 16

90

Hip Hop e Opera lirica si uniscono in un’esperienza imperdibile: giovedì 4 aprile, sul prestigioso palco del TuscanyHall (ex ObiHall) di Firenze, andrà in scena la versione inedita de “Il Flauto Magico” di Mozart. A fondere mondo street e musica classica sarà il progetto Streethiphopera, nato dalla creatività di Maria Bazzani, fondatrice della scuola di ballo The Dreamers Academy, con il sostegno del talentuoso Enrico ‘Enrythm’ Ravegnani, produttore musicale di fama internazionale: suo il merito di aver riadattato in chiave hip hop otto brani di “Die Zauberflöte”, celeberrima opera di Mozart. Con un cast totalmente under 16 (parteciperanno 180 giovani), sul palco del TuscanyHall la scena sarà dominata da spettacolari coreografie di StreetDance, Wushu e danza aerea.

Oltre alla regia di Maria Bazzani e agli adattamenti musicali di Enrythm, parteciperanno allo show: Jonathan Guerrero come narratore, Myriam Gabrielli Bizzarri al piano, il cast di Academy of Excellence, i ballerini di The Dreamers Academy, i figuranti speciali di Socialisarte e, infine, le classi quarte delle scuole primarie dell’I.C. Caponnetto di Bagno a Ripoli. Sarà una serata eccezionale, di musica e movimento, innovazione e tradizione, all’insegna dell’originalità artistica. L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

“Il concept “Street HiphOpera” –  dichiara la regista Maria Bazzani – nasce idealmente nel 2016 ed è stato sperimentato in una sorta di Première sold-out nel maggio 2018 al Pala De André di Ravenna. Il debutto ufficiale è fissato proprio per il 4 aprile a Firenze: sarà una versione integrata e completa, con il ritmo del pianoforte “live” ed i brani rivisitati da Enrythm. Mai avrei pensato che un progetto didattico potesse assumere una tale rilevanza”.

I biglietti per lo spettacolo si possono acquistare al box office del teatro TuscanyHall dalle 10:30 alle 17:30. Oppure tramite prevendita online su www.tuscanyhall.it e su TicketOne.

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it