Il caffè è di scena alla Sala Ruah

Sabato 23 marzo va di scena la commedia brillante di Silvia Becattini

101

Un locale con la musica dal vivo, un barista affabile e un caffè fumante. Bastano pochi semplici elementi per generare nei variegati personaggi che si alternano al bancone del locale una sorta di ‘esplosione catartica’ che regala allo spettatore un susseguirsi di sketch e monologhi estremamente brillanti, comici e talvolta anche commoventi.

Gli attori della commedia Ma cosa hai messo nel caffè, di e con Silvia Becattini,  in scena al Teatro Sala Ruah sabato 23 marzo alle 21.00, tolgono la maschera e il bar diventa, improvvisamente, un non-luogo sospeso tra realtà e finzione, un vero e proprio ‘confessionale’ in cui i vari protagonisti, complice la figura del barista, confessore, psicologo o semplice capro espiatorio, si sfogano, privi dei freni consueti che il più delle volte la vita sociale ci impone, dando vita a una rappresentazione spassosa e incalzante.

I personaggi che si avvicendano sul palcoscenico sono perlopiù realistici, talvolta volutamente caricaturali o vere e proprie ‘maschere’ prese in prestito da pièce o monologhi di autori famosi (Pirandello, Albanese e Benni, tanto per capirci); ognuno pronto a mettersi in gioco, a mostrarsi allo spettatore in tutte le sue fragilità,  le sue contraddizioni, le ipocondrie, i drammi personali e qualche piccola follia.

Uno spettacolo divertente, piacevolissimo che mostra – attraverso nove monologhi e qualche dialogo – la sfilata di un’umanità varia e qualche volta improbabile, in grado di movimentare la scena grazie a una comicità e una dolcezza nelle quali il pubblico, tra una risata e un po’ di commozione, può anche riconoscersi.

In scena Giovanni Argenti, Paola Balduzzi, Silvia Becattini, Costanza Ghinassi, Silvia Innocenti, Leonardo Terranova, Silvia Zanobini. Con musica dal vivo a cura di Cosimo Marchese, Umberto Quattrone e Basilio Ruggiero.