Gocciola d’Oro 2018, vince la Fattoria Ramerino | VIDEO – FOTO

281

Ieri sera al Bigallo oltre 130 persone alla cena conclusiva della XX edizione della mostra mercato dell’olio extra vergine d’oliva prodotto sul territorio che si è svolta a novembre. Per l’occasione, svelati come da tradizione i nomi dei vincitori del concorso che premia i tre oli di Bagno a Ripoli ritenuti migliori da una giuria di assaggiatori professionisti e il primo olio proveniente da fuori comune.

Prim.Olio, la Fattoria Ramerino si aggiudica il premio Gocciola d’Oro 2018. Il nome del vincitore del concorso che premia il migliore olio del territorio giudicato da una commissione di assaggiatori esperti è stato reso noto ieri sera durante la cena all’antico spedale del Bigallo che da tradizione chiude le iniziative di Prim.Olio, la mostra mercato dell’olio extravergine d’oliva organizzata dal Comune di Bagno a Ripoli che si è svolta nel mese di novembre con la sua XX edizione.

seconda classificata, Az.Ag. Reto di Montisoni

Alla serata hanno preso parte oltre centotrenta persone, in gran parte rappresentanti delle decine di aziende agricole produttrici d’olio di Bagno a Ripoli e dintorni e delle associazioni di categoria, protagonisti della manifestazione. La cena è stata allestita dalla società di refezione Siaf con prodotti di filiera corta, ricette della tradizione toscana e olio extra vergine locale. Sulla tavola, pronto per essere degustato, l’olio delle aziende agricole partecipanti a Prim.Olio.

terza classificata Az.Ag. Chelli Italo

Al termine della cena, come di consueto, si è svolta l’apertura delle buste contenenti i nomi dei vincitori del concorso Gocciola d’Oro, suddiviso in due categorie: una riservata ai primi tre oli ripolesi, l’altra – con un solo vincitore – all’olio prodotto da aziende fuori dai confini comunali. A stilare la classifica, i rappresentanti dell’Associazione nazionale assaggiatori professionisti di olio extra vergine di oliva (Anapoo) che hanno giudicato gli oli in base a criteri come “il fruttato di oliva, l’equilibrio tra il piccante e il dolce, gli aromi, la sensazione tattile e il retrogusto” come spiega Alessandro Parenti, a capo della commissione.

Primo classificato tra ventuno concorrenti, l’oro verde prodotto dall’azienda agricola Fattoria di Ramerino, con sede nel capoluogo ripolese, sul secondo scalino del podio l’azienda agricola Reto di Montisoni che ha sede all’Antella, e infine medaglia di bronzo per l’azienda agricola Chelli Italo con sede a Lappeggi. Il premio per l’olio prodotto fuori dal territorio ripolese è invece stato attribuito all’azienda agricola Poggio di Montepescoli di Pelago, selezionato tra cinque concorrenti. I vincitori hanno ricevuto una targa di riconoscimento e alla Fattoria Ramerino è stato donato dal Comune un dosatore in bronzo a forma di ramo d’olivo realizzato dalla Fonderia Artù di Bagno a Ripoli.

 

Az.Ag. Montepescoli, vincitrice del premio fuori comune

“Prim.Olio cresce e diventa ogni anno di più un punto di riferimento tra le manifestazioni toscane dedicate all’olio extra vergine d’oliva. Per raggiungere questo traguardo – dice il sindaco Francesco Casini – è bastato seguire la passione dei tanti produttori agricoli che mettono il cuore in quello che fanno e raccontano il nostro territorio e la sua identità con il loro olio. Aziende che conseguono risultati straordinari a livello nazionale e internazionale, e si collocano tra i principali traini dell’economia locale e tra i presìdi fondamentali del nostro paesaggio”.

“Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato al concorso ‘Gocciola d’Oro e alla manifestazione di novembre – dice l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini -, una vetrina importante per un prodotto d’eccellenza come il nostro ‘oro verde’ che richiama migliaia di persone ad ogni edizione dando risalto all’origine, alla filiera e alla qualità dell’olio extra vergine ripolese”.

La serata è stata l’occasione per rendere omaggio all’artista ripolese Marcello Guasti, recentemente scomparso. Il sindaco ha annunciato che un’opera del Maestro, una scultura raffigurante un olivo stilizzato, a breve sarà installata al giardino dei “Ponti”, casa ormai tradizionale della manifestazione di Prim.Olio.