Bagno a Ripoli, via alla riorganizzazione

Approvato dalla giunta municipale il nuovo assetto di dirigenti e funzioni dell’ente.

52

Bagno a Ripoli, scatta la riorganizzazione tecnica e dirigenziale. La giunta municipale ha approvato il nuovo assetto macro-strutturale e delle funzioni dell’ente per i prossimi cinque anni. Importanti novità sono in arrivo specie per ciò che riguarda i settori dell’urbanistica, delle grandi opere e dei lavori pubblici. Ma anche per la gestione della segreteria generale.

Costruita, innanzitutto, la nuova Area dirigenziale Governo del territorio che da oggi diviene autonoma. L’incarico dirigenziale viene affidato all’architetto Antonino Gandolfo, negli ultimi due anni già responsabile dell’Unità organizzativa Urbanistica ed edilizia, precedentemente collegata all’Area 2 Servizi tecnici che includeva anche i Lavori pubblici.

Importanti novità dunque anche nel settore dei lavori pubblici, con l’istituzione dell’Unità organizzativa funzionale incaricata di seguire le grandi opere: a guidarla sarà l’ingegnere Andrea Focardi, già dirigente dell’Area 2 Servizi tecnici nella scorsa legislatura, che da ora in poi si concentrerà esclusivamente sulle grandi opere (tramvia, ripartenza dei lavori della Variante alla Chiantigiana, completamento della terza corsia autostradale, realizzazione del doppio ponte di Vallina) e su progetti strategici di importante rilevanza come, solo per citare un esempio, la realizzazione della Ciclovia lungo l’Arno fino a Pontassieve e del sistema pedociclabile comunale in grado di unire tutte le frazioni del territorio (anello ciclabile).

La dirigenza dell’Area 2 Servizi tecnici, sarà invece affidata ad una nuova figura che sarà selezionata con un’apposita selezione pubblica, il cui iter è già partito e si concluderà a settembre.

Sostanzialmente invariata l’organizzazione per gli altri settori della struttura, con la conferma del dirigente all’Area 1 Gestione delle risorse (dott. Dario Navarrini), del dirigente all’Area 3 Servizi ai cittadini come scuole e servizi sociali (dott. Neri Magli), del dirigente all’Area 4 Affari generali (dott. Fabio Baldi). Confermata inoltre un’alta specializzazione professionale per il comandante della Polizia municipale (dott. Filippo Fusi).

Approvata invece nell’ultima seduta del Consiglio comunale la convenzione per la gestione associata della funzione di segretario generale comunale con i Comuni di Pontassieve e Reggello. La quota parte della segreteria generale in capo al Comune di Bagno a Ripoli sarà del 20%. L’amministrazione rinuncia così ad una figura di segretario generale esclusivo e a tempo pieno.

“Con questa riorganizzazione – spiega il sindaco Francesco Casini – si rende ancora più efficiente e operativa la macchina comunale a partire da settori strategici come quelli delle grandi opere, dei lavori pubblici e della pianificazione in cui ci aspettano sfide importantissime nei prossimi anni. Si ottimizzano le risorse sulla segreteria generale proprio per rispondere al nuovo dirigente nell’area urbanistica, contenendo in questo modo le spese per il personale dirigenziale e soprattutto dando impulso all’area tecnica per servizi al territorio sempre più di qualità”.

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it