Bagno a Ripoli per la cultura. Nuova vita per l’Oratorio di Santa Caterina. Al via la nuova gestione pubblico-privata

3

Parte la nuova partnership Pubblico–Privata tra il Comune di Bagno a Ripoli, l’associazione Santacaterina Onlus e gli “Amici dei Beni Culturali di Bagno a Ripoli”, per implementare la promozione dell’Oratorio di Santa Caterina mediante orari di apertura fissi, eventi, rassegne, visite ed appuntamenti culturali.
L’orario di apertura fisso dell’Oratorio è: dal martedì alla domenica con orario 10–13, sabato e domenica anche con orario 16-19 nel periodo primavera-estate e 15–17 in quello invernale.
Questo un assaggio del programma di eventi che saranno ospitati dall’Oratorio nei prossimi mesi del 2015:
·        venerdì 2 ottobre, ore 21.30: Duo Ammatte (voce clavicembalo e percussioni domestiche). A piedi nudi. Omaggio a Rosa Balistreri
·        domenica 4 ottobre, ore 17: Giovani Talenti. Trio di chitarre: Lorenzo Foti, Corrado Furiozzi, Dario Hansson
·        domenica 18 ottobre, ore 11: Giovani Talenti. Lorenzo Pampaloni, chitarra
·        mercoledì 21 ottobre, ore 21.30: Luigi Viva, Non per un Dio, ma nemmeno per gioco.  Incontro con il biografo di Fabrizio De Andrè
·        dal 23 ottobre all’8 novembre – Copie d’artista. Esposizione di riproduzioni ad arte dei più noti capolavori della pittura italiana ed internazionale
·        12 novembre, dalle ore 19.30 – Tra immagine e figura, mostra fotografica di Luca Federici e concerto di musica argentina.
In ultimo, un’anticipazione per il 2016: la mostra “L’Egitto di Santa Caterina”, promossa grazie alla collaborazione con Istituto Papirologico di Firenze “G. Vitelli”, che porterà preziosi ed inediti reperti dalla terra dei faraoni, provenienti anche dai Musei Vaticani.
“Potrebbe senz’altro essere definito un progetto di Comunità il nuovo indirizzo gestionale attivato per sviluppare la promozione e la conoscenza dell’Oratorio di Santa Caterina – hanno dichiarato il Sindaco Francesco Casini e l’Assessore alla Cultura Annalisa Massari -. Protagonisti di questa partnership pubblico–privata sono, oltre a questa Amministrazione, proprietaria del trecentesco edificio, famoso per lo stupefacente ciclo di affreschi dedicato a Santa Caterina d’Alessandria, l’associazione Santacaterina Onlus, vincitrice dell’apposito bando indetto dal Comune per la cogestione del bene e proprietaria degli immobili attigui all’oratorio, e gli “Amici dei Beni Culturali di Bagno a Ripoli”, un comitato composto da associazioni e privati cittadini amanti del bello e dell’arte, che hanno deciso di rimboccarsi le maniche e collaborare alla valorizzazione dei monumenti ripolesi. Obiettivo dell’accordo è garantire un orario di apertura fisso che favorisca una maggiore fruizione dell’Oratorio di Santa Caterina per turisti e visitatori, implementare le manifestazioni culturali e le esposizioni, nonché incentivare l’uso dell’edificio per matrimoni civili (ben 24 nell’ultimo anno!)”.

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it