Bagno a Ripoli, film e cena western per i 50 anni di Trinità

Domenica 1 dicembre una giornata dedicata a Bud Spencer e Terence Hill

206

Far West. Il pistolero Trinità, reduce da una fuga nel deserto, si rifugia in uno squallido saloon. E qui, trasandato e famelico, divora avidamente una scodella di fagioli con tanto di scarpetta. Sta per compiere cinquant’anni una delle scene cult del cinema italiano che ha consacrato una delle coppie più amate del grande schermo, quella composta da Bud Spencer e Terence Hill.

Uscita nelle sale nel 1970, la pellicola comico-western “Lo chiamavano Trinità” di E.B. Clucher, che alle pistolettate degli sceriffi “tradizionali” preferiva schiaffoni diventati proverbiali e sonore padellate, sarà festeggiata a Bagno a Ripoli alla vigilia del mezzo secolo di vita con una giornata speciale composta da proiezioni video e cena da cow-boy, ovviamente a base di fagioli.

L’iniziativa, intitolata “Continuavano a chiamarli Bud e Terence”, è organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con la cooperativa sociale il Cosmo e si svolgerà domenica 1 dicembre nella Biblioteca di Ponte a Niccheri (via di Belmonte 38). Trinità sarà solo il punto di inizio per un viaggio tra i film della coppia, a partire dalla primissima apparizione congiunta in “Dio perdona…io no!” del 1967.

Sotto la guida dei due cinefili e appassionati del genere Giacomo Aloigi e Massimiliano Mingioni, gli spezzoni dei film saranno intervallati dal racconto di aneddoti, gag e curiosità come quella sull’inizio del tutto casuale del sodalizio. L’excursus si fermerà al secondo film di Trinità con l’obiettivo di terminare l’opera con un successivo appuntamento in primavera.

Per calarsi al meglio nel clima western, per tutto il pomeriggio il centro ippico il Rospetto offrirà ai più piccoli la possibilità di montare su un pony per un giro da aspiranti cow-boy nel giardino della Biblioteca. E la sera, gran finale con una cena a tema a cura di Siaf, la società di refezione del Comune, con un menù a prova di saloon con spaghetti al ragù, salsiccia e fagioli, rosticciana, patate al forno e crostata di marmellata (costo cena adulti 15 euro, 10 euro per i bambini fino ai dieci anni).

Per partecipare all’iniziativa è obbligatoria la prenotazione da effettuare presso l’Ufficio cultura o in Biblioteca comunale entro il 20 novembre negli orari di apertura (lunedì – giovedì e sabato ore 8.30-19.00; venerdì ore 13.30-19.00) o contattando i seguenti recapiti: 055-643358; ufficio.cultura@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

“Sarà un omaggio a due icone del cinema – dice il sindaco Francesco Casini – che hanno lasciato il segno nella cultura popolare italiana e non solo. Lo dico pensando ad esempio al nostro comune gemellato di Weiterstadt, che a Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli, scomparso nel 2016 ed ex nuotatore, ha intitolato la piscina comunale. Segno tangibile di come il cinema di Bud Spencer e Terence Hill abbia saputo unire generazioni, culture e Paesi diversi. Al loro pubblico di appassionati, oggi ancora numeroso, dedichiamo questa iniziativa”.

“Credo che traspaia chiaramente da questo appuntamento che il nostro obiettivo – dice l’assessora alla cultura Eleonora Francois – è diversificare sempre di più l’offerta culturale proposta dall’amministrazione. Vogliamo toccare forme d’arte diverse e coinvolgere un pubblico sempre più eterogeneo per non confinare la cultura in un recinto accessibile a pochi. Vogliamo percorrere nuove strade e questa ci porta addirittura nel lontano West, con l’auspicio di registrare il tutto esaurito”.