Asili nido, agevolazioni per le famiglie e più spazio per i bimbi di un anno

58

Iscrizioni al prossimo anno educativo al via con tante novità. In arrivo sgravi e posti per i piccoli “alunni” da 12 a 18 mesi. Per la prima volta, le domande potranno essere presentate solo sul portale del Comune. Il bando resterà aperto dal 14 febbraio al 16 marzo

Più agevolazioni per le famiglie, fino ad arrivare al rimborso quasi totale per i redditi più bassi. E più posti bimbo per i piccoli “alunni” dai dodici ai diciotto mesi. Si aprono con alcune importanti novità le iscrizioni agli asili nido di Bagno a Ripoli per l’anno educativo 2020-2021. Innanzitutto l’abbattimento dei costi del servizio a carico dei genitori. Anche per il prossimo anno, il Comune non solo manterrà nuovamente le tariffe invariate, ma metterà a disposizione un cospicuo pacchetto di risorse che, sommandosi al bonus asili nido del governo e ai fondi regionali, garantiranno sostanziali riduzioni nelle rette. Le agevolazioni, attraverso il meccanismo del rimborso, potrebbero arrivare a coprire praticamente per intero le tariffe mensili per i redditi con un Isee pari o inferiore a 18 mila euro.

Aumentano inoltre i posti bimbo per i “pulcini” di 12 mesi, che da 14 finora disponibili diventano 30 a partire da settembre. Al prossimo anno educativo, così, potranno iscriversi i bambini nati fra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2019. Viene inoltre confermato il potenziamento del servizio, con l’avvio dell’anno educativo la prima settimana di settembre, l’estensione fino alla terza settimana di luglio e la possibilità di prolungare l’orario pomeridiano fino alle 17 nella struttura Arabam. Infine, altra importante novità, quest’anno per la prima volta le famiglie potranno presentare domanda solo online, attraverso il portale della rete civica del Comune. Il bando sarà aperto da venerdì 14 febbraio fino al 16 marzo.

“Siamo in attesa di conoscere l’esatta entità del bonus nidi del governo – dice il sindaco Francesco Casini – per un calcolo preciso e definitivo delle agevolazioni, ma quello che fin da adesso possiamo dire con certezza è che le tariffe non solo non aumenteranno ma gli sgravi potranno essere maggiori rispetto a quelli già messi in campo negli ultimi anni. Tutto questo, si somma a un potenziamento generale del servizio educativo, fondamentale per sostenere i neo-genitori e le famiglie e per la formazione, fin da piccolissimi, dei nostri bimbi. Si tratta di un settore strategico e per noi rappresenta una priorità. Siamo già al lavoro per ampliare ancora l’offerta educativa ai bambini da 3 a 12 mesi”.

Di seguito, passo per passo, alcune importanti “istruzioni per l’uso” per le famiglie che vogliono iscrivere i loro bambini al prossimo anno educativo.

Iscrizioni online

Le iscrizioni ai nidi per l’anno educativo 2020/2021 avverranno esclusivamente online, collegandosi al sito istituzionale del Comune di Bagno a Ripoli (www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it) e registrandosi con credenziali Spid, Cns, Cie, Linea Comune/055055. L’Ufficio Scuola attiverà un servizio di assistenza per gli utenti che dovessero avere difficoltà nell’inserimento della domanda nella sede di via Fratelli Orsi 22 a Bagno a Ripoli (lunedì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì dalle 15 alle 17,30). Per garantire una migliore gestione delle richieste si prega di telefonare ai numeri indicati in calce alla nota per prenotare un appuntamento. Il bando per presentare la domanda sarà aperto dal 14 febbraio al 16 marzo.

Posti bimbo

Aumentano i posti per i più piccoli. Salgono a 30 i posti per chi ha una età compresa tra i 12 e i 18 mesi con un’offerta distribuita equamente tra Arabam e Coriandolo; un numero di posti doppio rispetto al passato per venire incontro alle famiglie che per motivi lavorativi devono trovare risposte già dal primo anno di età. Prossimo obiettivo quello di dotarsi in un prossimo futuro di strutture adeguate ad ospitare anche i piccolissimi (3-12 mesi).

Costi e agevolazioni tariffarie

Diminuiscono ancora sensibilmente i costi a carico delle famiglie. Grazie all’intervento combinato di Comune, Regione e Stato, il servizio di nido potrà essere senza costi per buona parte delle famiglie. Lo Stato garantisce infatti un bonus nido di importo più elevato rispetto allo scorso anno: fino a 3.000 euro di rimborso (272 euro mese per 11 mesi) per chi ha ISEE sotto i 25.000 euro; fino a 2.500 euro (227 euro mese per 11 mesi) per chi ha ISEE compreso tra i 25 ed i 40.000 euro; fino a 1.500 oltre i 40.000.

Il Comune, che già si fa carico della maggior parte dei costi del servizio nido, potrà intervenire con contributi propri e regionali per ridurre al minimo le compartecipazioni per le fasce intermedie.

Di fatto, se i fondi del governo saranno confermati, ci sarà la possibilità di avere rimborsi integrali dei costi per tutte le famiglie con ISEE inferiore a 18.000 euro. Costi sotto i 50 euro mese fino ai 25.000 euro di ISEE; intorno a 100 euro mese sotto i 30.000 euro di ISEE; costi compresi tra i 250 ed i 300 euro per i redditi più alti.

Importante sarà effettuare nei tempi giusti la domanda per avere diritto ai rimborsi. Gli uffici comunali saranno a disposizione dei cittadini per dare le necessarie informazioni.

Potenziamento del servizio

Confermati e potenziati tutti gli ampliamenti dell’offerta presenti lo scorso anno: estensione sperimentale dell’orario fino alle 17 al nido Arabam; fino a tre nidi aperti nelle prime due settimane di luglio ed apertura di uno dei servizi alla prima infanzia anche nella terza settimana.

Le famiglie residenti a Bagno a Ripoli, con bambini nati fra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2019, riceveranno a casa una lettera con il bando e le principali informazioni, che si potranno scaricare anche dal sito istituzionale del Comune.

E’ possibile rivolgersi all’Ufficio Scuola, tel 055-63.90.455/6 cde@comune.bagno-a-ripoli.fi.it per informazioni generali sui servizi offerti, sulle loro scadenze e informazioni specifiche sulle graduatorie.