Vendemmia 2016, si comincia!

0

Nelle nostre campagne è partita da qualche giorno la vendemmia 2016, interessando inizialmente le varietà di uva a biacca bianca (chardonnay, vermentino, ecc.). Successivamente, a partire dalla prossima settimana, si raccoglieranno le uve a bacca rossa, prima fra tutte il Merlot, per poi passare al Sangiovese, Canaiolo e Cabernet solo per citarne alcuni.

Rispetto allo scorso anno, che ha visto il periodo estivo caratterizzato da temperature elevate e assenza di precipitazione, quest’anno si sono iniziate le operazioni di raccolta con circa una settimana di ritardo. Tutto poi dipenderà dal mese di settembre e dalle sue condizioni meteorologiche, che al momento fanno ben sperare in un’annata di buona qualità, dopo un inverno particolarmente mite un un germogliamento delle viti piuttosto anticipato.Grazie ai mesi di Luglio e Agosto caratterizzati da bel tempo (caratterizzato solo da sporadici eventi precipitosi) con temperature non eccessivamente elevate (se non per periodi abbastanza brevi)è stata recuperata una produzione che ha visto la presenza di una stagione partita con numerose piogge che hanno provocato l’insorgere le malattie fungine caratteristiche della vite (peronospora e oidio) sia nella fase di prefioritura che in fioritura che si sono, in alcuni casi, ripercosse anche in fase di allegagione, facendo temere una forte riduzione della produzione.

Invece se non ci saranno particolari sconvolgimenti in questo ultimo periodo, in Toscana si prevede una aumento della produzione del 5% (dati ISMEA), ottima premessa per una aumento ulteriore delle vendite e delle esportazioni del nostro prodotto.

Lisa Volpi

Agronomo

SHARE
La redazione del giornale eChianti.it