Il sogno di Valentina e Simone alla conquista (insieme) della Maratona di New York | FOTO

544

I bagnoaripolesi Valentina Pasquini e Simone Fantechi condividono la vita e la grande passione per la corsa. Allenamento dopo allenamento hanno iniziato a partecipare insieme a varie competizioni. E per festeggiare i 40 anni di lei si sono regalati un’incredibile impresa: la Maratona di New York!

Questa è, semplicemente, una bellissima storia d’amore, sport e passione. Lei è Valentina, commercialista. Lui Simone, titolare di una agenzia di moda con un trascorso da giocatore e allenatore di basket. Sposati da 11 anni, vivono con le due figlie Emma Ludovica e Allegra sulle colline ripolesi di Villamagna e dal 2012, anno di nascita della loro seconda bimba, hanno iniziato (letteralmente) a correre. E non si sono fermati più.

Dove sono arrivati (finora) lo racconta Simone con orgoglio. “Oggi facciamo parte entrambi dell’U.S. Nave e assieme abbiamo corso la maratona di Firenze del 2014, 2015 e 2016. Giusto il tempo di tornare e il 26 novembre prenderemo parte all’edizione 2017. Ogni volta è bellissimo tagliare il traguardo insieme, mano nella mano”.

Lui ormai è un “veterano”: quasi 30 fra maratone ed ultramaratone e addirittura 4 volte la 100 km del Passatore con la moglie che, nell’ultima edizione, lo ha seguito in bici per quasi metà percorso. Lei, però, ha dimostrato di non essere da meno. E allora ecco la pazza idea, il sogno da realizzare di là dall’Oceano.

Domenica, la missione si è compiuta. “Siamo venuti a NY a festeggiare i 40 anni di Valentina. E per regalo ci siamo fatti la Maratona più famosa del mondo. Insieme, dall’inizio alla fine”.

“Un sogno che si è avverato, una maratona indimenticabile, una giornata finita nel migliore dei modi! Ci siamo proprio divertiti” ha scritto Valentina sul proprio profilo Facebook pubblicando anche una serie di foto che li ritraggono lungo il percorso e poi felici e stravolti, dopo il traguardo, con tanto di medaglia.

Il cronometro lo hanno fermato su 4 ore, 5 minuti e 45 secondi, una media di 9 minuti e 23 a miglio, 15.986mo posto assoluto per lui su oltre 50.600 partenti, e 4100mo per lei su oltre 21mila donne al via.

Ma non è certo il risultato, quello che conta, quanto piuttosto la bellezza di un’impresa, già di per sé unica, coronata dal fatto di averla portata in fondo insieme. Fianco a fianco, ancora una volta. Nella corsa e nella vita. Già pronti, ovviamente, alla prossima sfida.

 

 

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.