Ripensare l’Umanità in Noi, omaggio a Don Milani | VIDEO

22

Nel 50° della morte di don Milani una mostra ripercorre il movimento culturale etico e religioso che si sviluppò intorno priore di Barbiana e che il sindaco Giorgio La Pirà definì “germinazione fiorentina”

Protagoniste della mostra saranno le opere di sei artisti contemporanei, fiorentini di nascita o di adozione, come Giuseppe Sciortino, Massimo Fabbri, Patrizio Burgassi, Silvia Garuglieri, Stefano Galli e Stefano Cesarato.

Una selezione di creazioni pittoriche e scatti fotografici che, a mezzo secolo di distanza dalla scomparsa di don Milani, onorano le personalità che dettero nuovo impulso agli ideali che animarono il secondo dopoguerra, rivisitando in chiave critica e analitica le idee, le azioni e le utopie degli attori della germinazione fiorentina, dell’obiezione di coscienza e la società civile e religiosa.

Don Milani, Padre Balducci, Don Giulio Facibeni, il lavoro degli Studenti dell’accademia delle belle arti di firenze, è il frutto di uno stage fatto nei luoghi della germinazione, in particolare Barbiana.

Dal 7 al 18 settembre all’Oratorio di Santa Caterina la prima tappa dell’esposizione itinerante organizzata dalle sezioni dei soci Coop di Bagno a Ripoli, Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo e Valdisieve in collaborazione il Centro Studi Don Milani e l’Accademia di Belle Arti di Firenze.