Piano strutturale, inizia il periodo di confronto e progettualità

64

Partita nel Comune di Bagno a Ripoli una fase di 4 mesi di vera partecipazione, dove tutta la cittadinanza le associazioni e gli imprenditori, potranno portare buone idee richieste e proposte in materia urbanistica alla amministrazione comunale.

“I cittadini, le associazione d i gruppi compositi, sull’area di loro proprietà potranno presentare un’ idea progettuale per le modifiche alla stessa” – dichiara Paolo Frezzi, assessore all’urbanistica Comune di Bagno a Ripoli – “oppure avere un’idea progettuale su uno spazio pubblico. Questa pianificazione intende governare la trasformazione del territorio, ed anche l’istanza più privatistica possibile, deve avere un contenuto pubblico”

Una apertura verso il mondo dell’imprenditoria di qualità, linee guida consumo di suolo 0 ed il recupero di aree dismesse con il principio cardine della sostenibilità.

“Questo percorso permetterà di costruire la Bagno a Ripoli del futuro” – dichiara Francesco Casini – “attraverso nuovi strumenti urbanistici che la nuova normativa regionale ci impone di rinnovare ed adeguare. Sullo sfondo l’obbiettivo di riqualificare i nostri centri urbani, e le aree periurbane dei nostri centri principali e minori. In questo modo saremo in grado di dotarli di quelle infrastrutture e servizi pubblici che magari oggi mancano”

La scadenza per tutti il 30 Ottobre prossimo.