Pensavo fosse Natale invece… è Burian

68

Il ciclone più freddo dell’anno è arrivato anche sul nostro territorio e fino a giovedì potrebbe tenere la colonnina di mercurio costantemente sotto zero. E ai cittadini non resta che rispettare alcune raccomandazioni…

Lo hanno ribattezzato “Burian”, arriva dalla Siberia ed è il ciclone di aria fredda più forte e intenso registrato da diverso tempo a queste latitudini.

Già da ieri qualche fiocco di neve è caduto sul nostro territorio e la Sala operativa della protezione civile regionale ha rimodulato il codice giallo di allerta emesso nei giorni precedenti per vento fino alle 20.00 di lunedì, e per neve – solo per le zone appenniniche e meridionali – fino alle 24.00 di lunedì.

Sono previsti accumuli di neve generalmente inferiori ai 2 cm in pianura, possibili su tutta la regione; fino a 10 cm nelle zone collinari e anche fino a 20-25 cm a quote di montagna.

Inoltre per tutta la giornata di oggi sono previsti anche venti di Grecale su tutta la Toscana, anche con raffiche localmente forti fino a 50-60 km/h nell’interno della regione.

Stando alle previsioni meteo, fino a giovedi le minime saranno costantemente sotto zero (con punte fino a -8) mentre le massime lo supereranno solo di poco. Da venerdì, poi, Burian dovrebbe lasciare le nostre zone e permettere alla temperatura di risalire a temperature quasi primaverili.

Una situazione a fronte della quale si è attivata immediatamente anche la macchina comunale, i cui mezzi spargisale sono entrati in azione per garantire la regolare viabilità e l’apertura regolare di tutte le scuole dove, per far fronte alle temperature così rigide, i riscaldamenti sono stati accesi anche nella giornata di ieri.

Ai cittadini, ovviamente, una doppia raccomandazione: fare attenzione soprattutto nelle ore del primo mattino, serali e notturne e controllare (e magari proteggere) i contatori dell’acqua per evitare formazioni di ghiaccio e possibili danni.

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.