L’Azienda Agricola Chelli Italo vince il premio “Gocciola d’Oro 2017” | VIDEO

254

E’ l’azienda agricola Chelli Italo a vincere la dodicesima edizione del premio “Gocciola d’Oro”. Selezionata su otto concorrenti del territorio di Bagno a Ripoli, il vincitore oltre alla targa ha ricevuto l’opera originale in bronzo dell’artista Gaetano Salmista della Fonderia Artù.

“Noi abbiamo presentato in concorso un monocultivar di Leccino”- racconta Silvano Chelli, Azienda Agricola Chelli Italo – “le persone che hanno assaggiato il nostro olio 2017 ci hanno fatto i complimenti per la qualità, e questo premio per noi è davvero importante, lo dedico a mio padre Italo.”

Secondi e terzi classificati le aziende agricole Duphine e Olivart entrambe di Bagno a Ripoli.

“L’olio presentato in gara è al 95% Moraliolo e 5% Frantoio” – racconta Eugenio Chesne Dauphiné, dell’Azienda Agricola Dauphinè – “abbiamo fatto questa scelta sulla base del gusto che restituisce il Moraiolo ed il profumo del Frantoio.”

“E’ sempre un piacere confrontarsi con i colleghi di Bagno a Ripoli” – racconta Andrea Paglia, Azienda Agricola Olivart – “il nostro territorio restituisce infatti ogni anno grandi oli, e molto apprezzati”

Sono stati dieci gli assaggiatori ANAPOO che hanno dato i punteggi agli oli in gara, tra le caratteristiche richieste, il fruttato di oliva la sensazione di mandorla ed il buon equilibrio tra piccante e amaro.

“Più sentori sono percettibili più un olio viene premiato” – racconta Alessandro Parenti, assaggiatore ANAPOO – “inoltre per noi è molto importante l’equilibrio tra le sensazioni che ogni olio restituisce”

Tra i premiati anche gli oli dei territori limitrofi, vincitore anche quest’anno quello dell’azienda agricola Poggio di Montepescoli.  La bella serata conviviale si è svolta all’Antico Spedale del Bigallo, in un clima di piacevole confronto.

“Per noi è molto importante questo momento di riflessione” – racconca Francesca Cellini, assessore alle attività produttive – “su quelli che sono gli oli del nostro territorio, è sempre un momento per commentare quelle che sono le analisi che vengono fatte sui nostri oli, e quelle che sono le caratteristiche che li contraddistinguono”

Nel menù della serata anche un particolare versione di spaghetti aglio olio e peperoncino, sapientemente preparati dalla SIAF di Bagno a Ripoli.

L’impegnoi dell’amministrazione è quello promuovere e rafforzare la manifestazione di Prim’Olio che ogni anno segna nuovi record di presenze da tutto il territorio.

Prim’Olio è ormai diventato un evento di scala metropolitana e regionale” – racconta Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli – “il nostro impegno sarà sempre quello di seguire e dare voce ai produttori del nostro territorio, che portano il nome di Bagno a Ripoli in tutto il mondo.”