Genitori+figli+maestri=giardini aperti e una scuola più bella | FOTO

73

Sabato mattina nelle scuole materne dell’Istituto Comprensivo Teresa Mattei si è svolta l’iniziativa “Giardini aperti”, una bellissima lezione di educazione civica che ha visto protagonisti insegnanti, allievi e genitori. Impegnati a rendere migliore un bene prezioso come la propria scuola.

C’è chi ha portato il pennello e la vernice, chi la vanga, chi ancora il martello e l’avvitatore. E via, tutti insieme, a lavorare per rendere più belli e confortevoli i locali all’interno e all’esterno delle scuole. Il risultato? Aule e panchine riverniciate, pancali trasformati in fioriere, giochi sul selciato ripitturati.

E così, nella mattina in cui ci siamo risvegliati con la notizia dei nuovi bombardamenti in Siria ed una nuova guerra alle porte, da Bagno a Ripoli è arrivato un segnale opposto e concreto di come poter “costruire”, in maniera condivisa e volontaristica, il futuro dei nostri figli.

Un esempio davvero positivo, insomma, sul solco del grande impegno che sul settore della scuola sta profondendo l’amministrazione comunale che in questi anni ha investito 30 milioni di euro tra lavori di ammodernamento e progetti per la costruzione di nuove strutture.

Un segnale importante e sintomatico di una priorità ben definita: investire sulle scuole significa investire sui giovani, investire sui giovani significa scommettere sul futuro. E quando questa scommessa viene fatta insieme da insegnanti, genitori, alunni e amministratori assume davvero i contorni di qualcosa di straordinario.

Qui di seguito alcune foto dei lavori alla scuola materna di Croce a Varliano.

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.