Extravergine 2017, ottima la qualità delle etichette in rassegna a Prim.Olio

106

Quella 2017 è stata sicuramente un’altra annata difficile per l’olivo, temperature alte in primavera e pochissima acqua, ma gli oli in rassegna alla 19° edizione di Prim.Olio sono davvero di alta qualità. La manifestazione enogastronomica sarà visitabile anche per tutta la giornata di oggi.

Taglio del nastro dell’edizione 2017

Degustazioni, lezioni con assaggiatori professionisti, frangitura in diretta, mercato contadino e il tradizionale concorso “Gocciola d’oro” per eleggere l’olio più buono. Presente anche uno stand della città gemellata di Weiterstad e uno spazio per i bambini.

L’olio extravergine è il protagonista indiscusso, con tante iniziative che ne mettono in risalto la qualità e le proprietà. Presenti con i loro stand una quarantina di aziende agricole e produttrici di olio del territorio e quelle del mercato contadino con i prodotti della terra freschi di giornata.

Ogni azienda darà modo di assaporare ed acquistare l’olio “novo” appena franto. Un gruppo di esperti accompagnerà il pubblico in un viaggio gustativo che insegnerà a riconoscere le differenze tra i vari oli e ne spiegherà le molteplici qualità nutrizionali e organolettiche. In programma la frangitura delle olive in diretta, per far conoscere una tradizione che sul territorio si tramanda da secoli.

Lungo via Roma, per tutta la giornata di oggi, si svolgerà il mercato organizzato da Fivag Cisl Firenze, con la presenza anche dei commercianti e delle associazioni di volontariato del territorio. In piazza della Pace, area dedicata ai bambini con il Circo Tascabile, che intratterrà i più piccoli con attività di gruppo, giocoleria e trampolieri.

“L’olio di Bagno a Ripoli, premiato e apprezzato anche all’estero per le sue qualità e la bontà, non è solo uno dei prodotti che meglio caratterizza la nostra città e la sua tradizione rurale ma ancora oggi è un traino fondamentale dell’economia locale e un presidio per la tutela e la difesa del nostro paesaggio. Anche quest’anno – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini – rendiamo omaggio a questa eccellenza con una grande festa che ne metterà in primo piano l’origine, la filiera e le proprietà”.