EcoMarathon, ecco le modifiche alla viabilità e i parcheggi per gli atleti

117

Domenica 23 aprile, in occasione della EcoMarathon, l’amministrazione comunale di Bagno a Ripoli ha previsto alcune modifiche alla viabilità per consentire il corretto svolgimento della manifestazione.

Nel dettaglio, su tutta la viabilità interessata dalla manifestazione è previsto divieto di circolazione, solo per il tempo strettamente necessario al passaggio degli atleti, quindi l’impatto più rilevante è previsto nella prima parte della gara (il cui via è previsto tra le 8.30 e le 9 a seconda della distanza) quando saranno ancora tutti in gruppo; oltre a tale divieto è previsto divieto di circolazione dalle ore 7.30 a fine della manifestazione in Via San Michele a Tegolaia nel tratto compreso tra Acli e Via IV Agosto per operazioni di partenza e arrivo.

LEGGI ANCHE => Tutto pronto per la EcoMarathon, in centinaia al via dei tre percorsi

Dal punto di vista della viabilità i punti di maggior rilevo sono i seguenti:
– Centro abitato di Grassina, Via Chiantigiana tra Via Boccaccio e Via Campigliano;
– Via Chiantigiana località San Martino tra Via Costa al Rosso e Via San Martino;
– Via Tizzano subito fuori centro abitato di Grassina;
– Via Roma Osteria Nuova, località Cortaccia;
– Via F.lli Orsi da Via di Quarto a Via Roma con attraversamento di quest’ultima;
– Centro abitato di Antella, Via Montisoni da cimitero a P.zza Peruzzi.

Quanto ai partecipanti alla Ecomarathon che raggiungeranno Bagno a Ripoli con l’auto, ecco i luoghi dove sarà possibile trovare parcheggio:
– Parcheggio Scuola elementare Marconi, via Lilliano e Meoli;
– Parcheggio Casa del popolo di Grassina;
– Parcheggio Campo sportivo “A. Pazzagli” di Ponte a Niccheri;
– Parcheggio Scuola media Redi.

SHARE
Francesco Sangermano, nato a Firenze nel 1977 ma orgogliosamente cresciuto e vissuto sempre a Bagno a Ripoli. Grande appassionato di viaggi, di sport e di fotografia è giornalista professionista dal 2004. Prima della collaborazione con eChianti ha lavorato per il Corriere di Firenze, il Corriere di Lucca, Toscana Media News e l'Unità dove è stato vicecaposervizio della redazione toscana e uno dei responsabili dei social network per il sito unita.it.