“Il dizionario del legnaiolo”, viaggio alla ricerca di un antico mestiere | VIDEO

46

Delle numerose botteghe presenti sul territorio ripolese, oggi ne è rimasta attiva solo una, quella del falegname è una professione  bella  e difficile, e Massimo Casprini nel suo libro ci racconta le storie e gli aneddoti  di questo antico mestiere.

“Nella ricerca che ho fatto ho elencato  450 nomi di falegnami” – racconta Massimo Casprini – “che hanno lavorato nel nostro territorio. Inoltre è presente un dizionario dalla A alla Z che illustra gli arnesi con il loro nome ed il loro uso. Vari capitoli sono dedicati alle vecchie falegnamerie più importanti tra le quali i Barbieri, i Casini, i Benucci, i Petrioli

L’impegno dell’amministrazione è quello di valorizzare gli antichi mestieri al fine di raccogliere anche gli appelli delle grandi realtà presenti sul territorio, che da tempo valorizzano il “made il florence“.

“Riscoprire i vecchi mestieri è un impegno della nostra amministrazione”- racconta Francesco Casini – “noi stiamo portando avanti alcuni progetti con le associazioni di categoria, con la scuola superiore Volta Gobetti e con molte aziende del territorio al fine di dare ai nostri giovani nuove possibilità occupazionali. Nello stesso tempo anche la possibilità dei non perdere quel “sapere nelle mani” che fa parte della nostra storia e di una tradizione di un territorio vicino ad una grande città di grande cultura ed ingegno come Firenze.”

Il dizionario del legnaiolo è edito da Polistampa è disponibile nelle migliori librerie.